Scienziati scoprono gene che inibisce la diffusione del cancro del pancreas

 Identificato un gene che rallenta la diffusione dei tumori del cancro del pancreas, aprendo la strada per il trattamento mirato di una delle più letali forme della malattia

Scienctists scoperta di un gene chiamato USP9X in uno studio di cancro al pancreas nei topi

Loading...

Un team internazionale  di scienziati ha condotto una ricerca sul cancro del pancreas dei topi scoprendo un gene che si chiama USP9X  che svolge un ruolo importante anche negli esseri umani. Infatti guardando i campioni tumorali umani, si è scoperto che i pazienti che avevano un basso livello di questa proteina  sono morti più velocemente  dopo l’operazione  sviluppando numerose metastasi.

Questo gene si trova in tutte le cellule ma da tempo si sapeva che scompare in alcuni tumori e non si conosceva il ruolo come soppressore del cancro. Ci sono anche altri geni soppressori  del tumore del pancreas ma l’assenza di USP9X causa le metastasi e uccide le persone.

Con questa scoperta si può riattivare il gene utilizzando farmaci conosciuti come modulatori epigenetici e trattare persone che potenzialmente hanno perso questo gene e permettere una terapia per pazienti che hanno una prognosi peggiore.

I farmaci per questo tipo di cura sono stati sviluppati ma si deve capire qual è l’utilizzo migliore, si ritiene che sarebbero utili in questo sottogruppo di malati di cancro al pancreas.

Il tumore al pancreas uccide circa il 96 per cento delle vittime entro cinque anni dalla diagnosi, uno dei più bassi tassi di sopravvivenza del cancro.

La diagnosi precoce è difficile, quindi la malattia è spesso scoperta solo dopo che si è già diffusa.

Fonte: http://medicalxpress.com/news/2012-04-scientists-gene-inhibits-pancreas-cancer.html

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...

Un commento

  • vincenzo di gangi

    Una scoperta del genere dà speranze, speriamo concrete, ad una Umanità già sofferente o che potrebbe essere colpita da questo male, fino al momento inesorabile. Come non essere grati a questi ricercatori e scopritori di un gene così importante nel fronteggiare un male così terribile? Ovviamente le scoperte che potrebbero debellare malattie attualmente incurabili son quelle che sono più apprezzate dall’Umanità che vive nel terrore di veder mietere in seno a se stessa sempre più vittime, tuttavia anche scoperte di opere d’arte che la Natura nasconde nel suo grembo vengono accolte dalle menti avide di sapere come qualcosa di meraviglioso, soprattutto, perchè create dalla Materia che noi riteniamo priva di intelligenza, opere d’arte inimitabili, perchè irraggiungibili dalla perizia umana.
    Il mio giudizio per quel che può valere su quest’opera divulgativa meritoria che PIANETA BLU fa è degna dell’apprezzamento più sentito che io riesca a fare e ringrazio vivamente chi opera e collabora per la realizzazione della stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.