Scoperta una nuova specie di Pesce gatto corazzato

Un nuovo pesce gatto corazzato

Un pesce di nome Santa Rosa Fotografia di Milton Tan

La nuova specie è stata scoperta nel fiume Santa Rosa, in Ecuador, e si nutre di alghe strappate dalle rocce con la bocca a ventosa.

Loading...

Una nuova specie di pesce gatto corazzato (nella foto) appartenente alla famiglia dei loricaridi è stato scoperto in Ecuador.

Nel 2008 Windsor Aguirre della DePaul University ha individuato cinque esemplari della bizzarra creatura nel fiume Santa Rosa, inviandoli alla Auburn University affinché fossero identificati.

“Questa famiglia di pesci gatto continua ad allargarsi ogni anno”, dice lo specializzando in biologia Milton Tan della Auburn.

Quello che più ha incuriosito Tan e colleghi è il fatto che la specie, lunga 7 centimetri, fosse sprovvisto di placche corazzate ai lati della testa.

L’assenza di questo tratto suggerisce che la specie sia una sorta di “anello mancante” tra altre specie del genere Cordylancistrus e quelle del genere Chaetostoma, che hanno appunto un muso sprovvisto di placche, spiega Tan, il cui studio è pubblicato sulla rivista Zootaxa.

Ciò rende la specie, battezzata Cordylancistrus santarosensis in nome del fiume in cui è stata trovata, “molto insolita”, dice Tan. “In Ecuador non vi è grande diversità fra pesci, e per questo è importante far sapere che c’è una specie unica che si trova solo laggiù”.

Un nuovo pesce gatto corazzato

Mangiatore di alghe Fotografia di Milton Tan

Gli studiosi non sanno molto della nuova specie di pesce gatto, che vive in piccoli corsi d’acqua dal fondo roccioso nell’Ecuador sudoccidentale.

Basandosi però su specie simili Tan ritiene che l’animale usi la sua bocca ventrale a ventosa (foto) e i denti simili a spazzole per staccare dalle rocce le alghe, la sua principale fonte di cibo.

Un nuovo pesce gatto corazzato

Cattive acque? Fotografia di Milton Tan

Essendoci solo pochi esemplari a disposizione, nessuno sa dire quanto sia rara la nuova specie, dice Tan.

In generale però, “stiamo perdendo biodiversità in tutto il mondo a un tasso allarmante”, ricorda lo studioso, che aggiunge: “c’è un’attività di estrazione mineraria nella zona, anche se ancora non sappiamo che effetti abbia sulla fauna. In America del Sud e in altri luoghi vi sono ancora specie sconosciute che potrebbero scomparire prima ancora di essere scoperte”.

Un nuovo pesce gatto corazzato

Il pesce gatto "mangialegno" Fotografia di Michael Goulding/Copeia

Un’altra nuova specie di pesce gatto corazzato (nella foto) con una caratteristica molto particolare è stata scoperta nella foresta pluviale amazzonica nel fiume Santa Ana in Perù nel 2006.

Questa particolare specie può essere definita “mangialegno”, perché usa una tecnica particolare per asportare materialeorganico dalla superficie del legno immerso in acqua. Sono circa una dozzina le specie di pesce gatto in grado di ingerire legno, anche se non lo digeriscono. Solo il materiale organico attaccato al legno (alghe, piante microscopiche, animali e altro) viene assorbito mentre il legno viene espulso.

Un nuovo pesce gatto corazzato

Preso! Fotografia per gentile concessione di Paulo Petry

Il ricercatore Paulo Petry mostra un raro esemplare del pesce gatto mangialegno catturato alla confluenza dei fiumi Alto Purús e Curanja nell’estate del 2010.

Se la nuova specie era sconosciuta alla scienza, era però ben conosciuta dagli indios che la mangiano abitualmente.

La maggior parte dei pesci gatto “mangialegno” appartengono al genere Panaque, e possono raggiungere gli 80 centimetri di lunghezza.

Un nuovo pesce gatto corazzato

Che denti Fotografia per gentile concessione di Paulo Petry

Il pesce gatto catturato nel 2010 nell’Amazzonia peruviana mostra i suoi denti a forma di cucchiaio e le labbra a ventosa che aiutano l’animale a rosicchiare e succhiare il cibo attaccato a pietre o legno.

Esistono circa 700 specie di pesce gatto che mangiano materiale organico sulla superficie di pietre o legno. Ma la capacità particolare di questa specie di poter anche ingerire il legno le consente di assorbire anche il cibo presente in tutti gli interstizi del legno.

Un nuovo pesce gatto corazzato

In 3D Immagine per gentile concessione Nathan K. Lujan and Julian Humphries

Le quattro forti mascelle del pesce gatto mangialegno visibili in un’immagine tridimensionale della sua testa.

Di Christine del’Amore

Fonte: http://www.nationalgeographic.it/natura/animali/2012/04/12/foto/un_nuovo_pesce_gatto_corazzato-959289/1/

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

 

 

Loading...