A Napoli un vulcano che può distruggere l’Europa, ma non è il Vesuvio: l’allarme del Daily Mail ignorato dall’Italia

Il Daily Mail ha dedicato nel gennaio 2011 un articolo speciale a un vulcano sepolto sottoterra nei dintorni di Napoli (a Pozzuoli). Il quotidiano inglese, uno dei maggiori del Regno Unito, paventa scenari catastrofici. E la notizia è  stata ignorata dai media italiani.

 

“Tutto è iniziato con uno sciame di mille piccoli terremoti che hanno fatto ondeggiare la terra sotto ai marciapiedi di Napoli. Le ventole per l’aria condizionata sono crollate dai lati degli edifici e le piastrelle sono scivolate giù dalle pareti. All’interno del centro di controllo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una serie di schermi indicano che i terremoti non sono stati generati dal gigante Vesuvio.

Loading...

Queste scosse stanno provenendo da qualcosa di molto più grande, da uno dei più ampi e pericolosi vulcani del mondo: la Caldera dei Campi Flegrei. Il Vesuvio, che distrusse l’antica città romana di Pompei, incenerendo e soffocando migliaia di persone, non è nulla in confronto al dragone dormiente dei Campi Flegrei, un vulcano sepolto attivo e ampio ben 4 miglia. Arriva subito un appello dalla Protezione Civile e dal ministro degli Interni dell’Italia: la città deve essere evacuata immediatamente”.

Non si tratta dell’inizio di un film catastrofico, nè dell’incipit di un romanzo di Michael Crichton. E’ il Daily Mail, uno dei maggiori quotidiani d’Inghilterra, a immaginare questo scenario per Napoli e dintorni. E, a quanto scrive il giornale, non si tratta affatto di un’ipotesi improbabile. Per il Daily Maily la caldera dei Campi Flegrei è potenzialmente uno dei vulcani più pericolosi al mondo (nell’immagine pubblicata dal giornale ne viene evidenziata anche l’estensione)

La testata ha dedicato al tema un lungo approfondimento, e sorprende che la notizia sia passata quasi del tutto inosservata in Italia. Addirittura il Daily Mail sostiene che il vulcano flegreo avrebbe una potenza pari a duecento volte quella dell’Eyjafjallajökull, il vulcano islandese che nel 2010 ha messo a ferro e fuoco l’Europa, generando una enorme nubi nei cielo del Vecchio Continente (e provocando il blocco di centinaia di voli dalla Scandinavia all’Europa meridionale). Il giornale inglese paventa scenari davvero apocalittici come la distruzione dell’Europa, anche se la teoria trova alcuni scienziati fortemente scettici in merito.

Ad ogni modo in Italia la notizia è passata praticamente sotto silenzio: i media non le hanno dato risalto, e non c’è stata neanche una risposta ufficiale delle autorità italiane, probabilmente per non creare panico nella popolazione partenopea. Ma se le teorie del Daily Mail dovessero essere fondate, i napoletani nei prossimi decenni potrebbero ritrovarsi nel bel mezzo di un evento naturale catastrofico. E, paradossalmente, il Vesuvio non ne sarebbe la causa.

Di Giovanni Carzana

Fonte: http://www.fanpage.it/a-napoli-un-vulcano-che-puo-distruggere-leuropa-ma-non-e-il-vesuvio-lallarme-del-daily-mail-ignorato-dallitalia/#ixzz1pjpi7fgd

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...