Ragazza ha infastidito una scimmia in uno zoo ed ecco cosa è successo

È diventato virale sui social un video in cui una scimmia ragno si è difesa da una ragazza che la infastidiva: le tirava i capelli davanti a tutti.

Questo evento si è verificato in uno zoo, dove l’animale si è difeso dal fastidio causato dalla ragazza attraverso le sbarre e ha reagito.

Da quanto si può vedere nel video, l’animale non sembrava essere così felice di avere spettatori, il che si è aggiunto al fatto che questa ragazza si è avvicinata troppo alla sua gabbia e ha iniziato a picchiarla per attirare la sua attenzione.

La reazione della scimmia è stata inaspettata e ha allertato l’intera famiglia che stava assistendo al momento. Anche se all’inizio hanno riso, poi hanno iniziato a gridare aiuto quando hanno visto che la ragazza non poteva liberarsi dalla scimmia.

mono-capelli

Foto: TikTok @greciadlg29.

Una volta liberata dalla situazione, la ragazza si è avvicinata di nuovo per cercare di spostarsi dal luogo, momento in cui ancora una volta la scimmia si tiene di nuovo i capelli e inizia ad “arruffarla”.

Il video di TikTok è diventato virale quasi immediatamente con più di 500.000 like e milioni di visualizzazioni: “È esattamente quello che si merita!”; “Scusa ma l’ha iniziato lei hahaha”; “Fratello questo mi ha reso felice”; “Le conseguenze furono insegnate quel giorno”; “Tutti ridono mentre gli strappano la parrucca”; “Non provocarmi”; “Qualcuno ha visto le ciocche di capelli che cadevano?” sono state alcune delle reazioni.

I contenuti relativi agli animali sono di gran moda sui social media. Si occupano principalmente di video o foto carini e divertenti. Tuttavia, ci sono anche animali che vengono mostrati mentre attaccano istintivamente, specialmente se provocati. Questo era il caso.

Sicuramente la ragazza imparerà a non dare più fastidio agli animali, tanto meno a quelli che sono in cattività.

È STATA UNA LEZIONE PER LA RAGAZZA?

Fonte: UPSOCL.

Maria Luz Cisneros

Fonte:  www.bioguia.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews