Facebook ha un “file segreto” su di te. Ecco come puoi vederlo

Ti sei mai chiesto quali informazioni Facebook ti sta conservando? Bene, è abbastanza facile da scoprire, ma potrebbe non piacerti quello che trovi .

Facebook memorizza molte informazioni su di te, tra cui immagini precedenti, pubblicità su cui hai fatto clic, conversazioni, documenti condivisi su Messenger e molto altro. Non è il solo a farlo. Google, ad esempio, ti tiene sotto stretto controllo.

Loading...

Quindi Nick Whigham, reporter del New Zealand Herald , ha deciso di scoprire quanto Facebook sapeva di lui. Fu sorpreso di scoprire che aveva raccolto una quantità enorme di dati, alcuni dei quali non sapeva nemmeno esistessero.

“Comprendeva copie scannerizzate di moduli di locazione da una precedente proprietà in affitto che dovevo aver inviato ai suoi amici tramite Messenger, il suo rapporto sul registro degli inquilini, un vecchio estratto conto mensile per la sua banda larga domestica, schermate di trasferimenti bancari e pagine web apparentemente infinite di tutte le conversazioni banali che abbia mai avuto sulla piattaforma “, ha scritto.

“È strano pensare che, per certi versi, Facebook ti conosca meglio di quanto tu conosca te stesso.”

Il sito memorizza anche dati di riconoscimento facciale, nomi e numeri dall’elenco dei contatti, in cui sei stato su Internet e molto altro.

Puoi scoprire la cache di dati che Facebook ha su di te abbastanza facilmente. Tutto quello che devi fare è fare clic sul piccolo triangolo nell’angolo in alto a destra di qualsiasi pagina di Facebook. Da qui, fai clic su Impostazioni, quindi vai alla scheda Generale e fai clic su “Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook in basso. Dopo circa un’ora, riceverai un’email che ti dirà che i tuoi dati sono pronti per il download.

Facebook ha affermato in precedenza che lo fa – apertamente, attenzione, non in segreto – per mantenere libera la piattaforma. Alcuni potrebbero sentirsi a proprio agio con questo, altri no.

“Collaboriamo con aziende di terze parti che ci aiutano a fornire e migliorare i nostri Servizi o che utilizzano pubblicità o prodotti correlati, il che consente di gestire le nostre aziende e fornire servizi gratuiti a persone di tutto il mondo”, osserva Facebook nella loro politica sui dati .

Che tu sia disposto a consegnare le chiavi della tua vita a Mark Zuckerberg per tenerlo libero, beh, dipende da te.

Jonathan O’ Callaghan

Fonte: www.iflscience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...