Weygers il moderno Da Vinci che ha brevettato un disco volante negli anni ’40

Nato nel 1901 sull’isola indonesiana di Java, Alexander Weygers è cresciuto nella piantagione di zucchero di proprietà dei suoi genitori olandesi. Dopo la scuola , si è trasferito in Europa per studiare ingegneria e architettura navale da adolescente. La sua vita ha preso una piega diversa quando si è trasferito negli Stati Uniti, e sua moglie Jacoba Hutter e il bambino sono morti in parto. Col cuore spezzato, decise di gettarsi nella scultura.

Dopo un certo successo come scultore a Berkeley, in California, fu costretto a cambiare marcia quando iniziò la seconda guerra mondiale e il denaro smise di scorrere. Ormai cittadino americano, entra nell’esercito, prestando servizio per due anni in un’unità di intelligence.

Dopo il servizio militare, l’uomo con diversi talenti ha fatto la sua nuova casa a Carmel, in California, con la sua seconda moglie, vivendo in una casa che sembrava un fungo che si era creato da materiali riciclati e rottami metallici che ha modellato come fabbro. L’ha definita una “cupola geodetica impazzita” che si fondeva perfettamente con la foresta circostante. Alexander Weygers e sua moglie Marian andavano in giro con una macchina a vapore che si era creato da solo.

Loading...

L’artista e sua moglie nella loro casa anticonvenzionale tramite YouTube

La casa insolita di Weyger, insieme alle sue capacità di sculture attirò l’attenzione, e molti studenti viaggiavano da tutto il mondo per prendere lezioni di scultura e costruzione di utensili. Non era uno scultore comune, ma un abile artista geniale. La sua opera figurativa creata dopo la seconda guerra mondiale è immediatamente riconoscibile come magistrale. Ha anche lavorato come fotografo sperimentale e intagliatore del legno e incisore, creando i propri strumenti nel processo.

Alexander Weygers tramite YouTube

Bloomberg ha intervistato il collezionista e mercante d’arte Randy Hunter, che si è immediatamente innamorato del lavoro di Weygers e ha creduto che un giorno sarebbe diventato famoso come “la valle nascosta da Vinci”. Ha comprato il suo lavoro, 30 sculture alla volta, sicuro che assicurerebbe il suo futuro finanziario e la fama di Weygers. Tuttavia, nel 2017, Hunter ha iniziato a combattere il cancro e non era più sicuro che avrebbe visto il lavoro di Weygers raggiungere la fama che meritava.

Guardando attraverso l’ampio portfolio di Weygers, Hunter ha scoperto qualcosa di straordinario: piani di progetto per un disco volante chiamato Discopter alla fine degli anni ’20.

Il Discopter potrebbe volare in verticale e galleggiare su un cuscino d’aria. Come si è scoperto, Weygers aveva ottenuto un brevetto per la macchina volante nel 1944: brevetto n. 2.377.835 A, concesso nel giugno 1945.

Dopo il periodo trascorso in campo militare, l’artista credeva che il Discopter avrebbe sostituito l’elicottero e avrebbe aiutato le missioni di soccorso dietro le linee nemiche. Alexancer Weygers ha anche pensato che il suo disco volante sarebbe stato il mezzo di trasporto per le future città americane. Ha iniziato a promuovere l’idea a più società e rami dell’esercito nel tentativo di vendere il su progetto realizzato.

Ashlee Vance di Bloomberg ha ricordato di aver visto Hunter rivelare i piani di un disco volante su un poster:

“Infilò una mano in una borsa e tirò fuori un poster che si srotolò sulla mia scrivania. Era un elaborato disegno di un veicolo che sembrava una versione più circolare del Millennium Falcon di Star Wars. L’idea era che l’imbarcazione a forma di disco decollasse verticalmente su getti d’aria. In volo, l’aria potrebbe essere diretta avanti o indietro da una serie di feritoie in posizioni inclinate, con tutto lo sterzo fatto da un abitacolo centrale.

C’erano più disegni dei Discopter-molti di più. L’idea venne per la prima volta a Weygers nel 1927; fin dall’inizio, aveva immaginato la macchina che trasformava le città. La successiva immagine  di Hunter, mostra un disegno che dipingeva il modo in cui San Francisco potrebbe apparire nel lontano futuro del 1985, mostrò enormi Discopter transoceanici con stanze per centinaia di passeggeri ormeggiati nei moli lungo la baia.

I modelli più piccoli per  pendolari, attraccati in centinaia di edifici per uffici, potevano staccare veicoli carlike per spostarsi in città. I disegni degli interni dei velivoli erano straordinariamente decorati, mostrando tutto da campi da tennis e cuccette fino a una fetta di formaggio su un panino piccolissimo. “

Piani di Discopter tramite YouTube

Weygers ha rivelato generosamente i suoi piani di dischi volanti ai militari, ai costruttori di aeroplani, ai costruttori di automobili e di elicotteri. Sperava di commercializzare il Discopter nel prossimo futuro. Non è mai successo, come invece ha ricevuto lettere deludenti. Più tardi, arrivò a credere che l’esercito degli Stati Uniti gli avesse rubato l’idea, anche se la negarono. Disgustato, Weygers è rimasto deluso dal governo.

Weygers ‘guardò con sgomento come due anni dopo, nel 1947, le immagini di dischi volanti cominciarono a permeare la cultura, apparendo ovunque. Disegni di dischi volanti sono apparsi nella cultura popolare, dai cartoni animati ai giocattoli, fino ai piani architettonici e alle pubblicità automobilistiche. Negli anni ’50, la NASA e altre organizzazioni tentarono di costruire “veicoli di decollo e atterraggio verticale (VTOL) con design a disco volante”.

Piani di Discopter tramite YouTube

Oltre due decenni più tardi, le notizie continuavano a comparire nei notiziari su Weygers, l’uomo che inventò il disco volante. A quel tempo, gli UFO e i piccoli uomini verdi facevano parte della cultura dominante. Weygers e Hunter credevano di non aver mai avuto il merito che meritava.

Weygers morì nel 1989, all’età di 87 anni, e Hunter e la sua compagna, Cathy, acquistarono in seguito la terra dove un tempo viveva l’artista, per un importo di 1,6 milioni di dollari. Sebbene la casa dei Weyger non fosse sopravvissuta agli anni completamente intatta, Hunter creò una sorta di reliquiario per l’artista e l’inventore di dischi volanti. Conservò con cura gli strumenti degli artisti, il suo corpo di lavoro, e restaurò il suo studio di artisti e la bottega del fabbro. Fu fondato il museo di Weyger, con un “pozzo del fuoco di un UFO” largo 20 piedi.

Descrivendo il pozzo del fuoco UFO, Hunter ha detto:

“Sarà a forma di Discopter, e quando sta bruciando un incendio, sarebbe ovvio  che c’è un disco volante su questa proprietà”, ha detto Hunter.

Hunter è morto per cancro, credendo che Weygers abbia dato la sua benedizione per condividere la storia della sua vita e del suo lavoro. Il collezionista ha chiamato la storia dell’artista, “la più grande storia di saggistica mai scritta”.

Oggi i veicoli a decollo e atterraggio verticale (VTOL) stanno finalmente diventando una realtà,poiché la Silicon Valley ha finalmente mostrato interesse a sviluppare auto volanti. Weygers era chiaramente un genio in anticipo sui suoi tempi. Sembra che dobbiamo parte del nostro fascino negli UFO a questo tardo ingegnere e alla sua mente innovativa.

“Il mondo aveva catturato il genio di Weygers”, scrisse Ashlee Vance.

Guarda il documentario di Bloomberg e la Fondazione Weygers di
seguito:

Immagini in primo piano: schermate tramite YouTube

Fonte: www.ancient-code.com 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...