loading...

Dazn, la piattaforma che vuole rivoluzionare la visione di eventi sportivi

Dazn

L’assegnazione dei diritti TV in Italia quest’anno è stata caratterizzata dall’obbligo del doppio abbonamento per poter guardare tutte le partite del massimo campionato italiano. A Sky, oramai la pay tv più importante dello stivale, si è infatti affiancata Dazn, un nuovo strumento che si è proposto di raccontare lo sport in maniera rivoluzionaria, sfruttando il web.

CONOSCIAMO DAZN

Vediamo più nello specifico che cos’è Dazn. La piattaforma è di proprietà di Perform Group ed è nata nel 2015. Si tratta di una sorta di Netflix dello sport e ha già fatto proseliti in tanti Paesi quali la Svizzera, la Germania, l’Austria, arrivando persino oltreoceano in Canada. Gli eventi vengono visti attraverso la rete, senza l’utilizzo quindi di parabola oppure digitale terrestre.

I PROBLEMI

Nel corso delle prime partite, Dazn ha mostrato molti problemi, legati probabilmente alla grande mole di utenti che si sono connessi per visualizzare i primi big match stagionali, quali Lazio-Napoli e Napoli-Milan. Ciò è stato ingigantito anche dalla concessione di un mese gratuito, che ha incrementato di più il numero di persone collegate contemporaneamente sui server. Nel corso delle settimane, la dirigenza Dazn ha assicurato che i mezzi tecnologici sono stati ampliati e, di conseguenza, non dovrebbero esserci più problemi. Già sono diminuite, infatti, le segnalazioni di guasto per quanto riguarda la partita Parma-Juve. Nelle prossime settimane, dunque, il servizio dovrebbe essere molto migliorato.

COSA VEDERE SU DAZN

Dazn offre in esclusiva 3 match alla settimana della Serie A: il sabato alle 20.30, la domenica alle 12.30 e uno dei match che si disputeranno nell’orario pomeridiano domenicale. Gli accordi tra Sky e Dazn garantiscono che, dei 20 match considerati come ‘big match’, 16 andranno all’emittente satellitare e 4 saranno appannaggio di Dazn. Ma l’offerta non finisce qua e, anzi, è molto ricchi.

Il broadcaster inglese si è, infatti, assicurato anche i diritti della Serie B in esclusiva, che sarà quindi visibile soltanto su Dazn, così come il calcio estero francese e spagnolo, con la Ligue 1 e la Liga. Le magie di Neymar, Cavani, Messi, Suarez, Benzema, Modric saranno fruibili sul web, con un abbonamento che costerà mensilmente 9,99 euro e potrà essere disdetto in qualsiasi momento. Ci saranno, inoltre, anche la Coppa di lega inglese, la Copa Sudamericana e la Copa Libertadores, assieme alla Confederation Cup. Ma il piano di Dazn è quello di espandersi anche fuori dal calcio: ecco, allora, la presenza di incontri notturni di boxe, della UFC, della MLB, della NHL, del campionato del mondo di rally e di due competizioni di Rugby: Guinnes Pro 15 e Coppa Europea.

Ce n’è, dunque, per tutti. Una volta risolti i problemi tecnici, possibili all’inizio, Dazn potrà iniziare una vera e propria rivoluzione nella trasmissione di eventi sportivi in Italia.

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...