Perché si formano le vene varicose nelle gambe  e come trattarle in tempo

Ci sono diversi fattori che possono contribuire allo sviluppo di varici e vene varicose, tra cui l’ereditarietà, l’obesità, le influenze ormonali, l’uso di pillole anticoncezionali, o una storia di coaguli di sangue.

Coloro che hanno un’occupazione che coinvolge i piedi , come ad esempio gli insegnanti, stilisti, infermieri, possono avere più probabilità di sviluppare le vene varicose. Infine, possono essere causate da precedenti interventi chirurgici alle vene, esposizione ai raggi UV, e traumi o lesioni alla pelle.

Quando i vasi sanguigni sono insufficienti è più profondi, i prodotti varici , possono caricare pesantemente di sangue le vene ,e si può vedere e sentire, e richiedono un esame medico.

Loading...

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Quando le valvole non funzionano correttamente, il sangue esegue il backup nella vena. La vena si gonfia e il sangue si accumula lì, causando le varici.

Le vene varicose sono comuni e colpiscono le donne più degli uomini. In genere non causano problemi per la maggior parte delle persone. Tuttavia, se il flusso di sangue attraverso le vene peggiora, possono verificarsi problemi, come gonfiore e dolore alle gambe, coaguli di sangue e cambiamenti della pelle.

Le persone con vene varicose  hanno spesso esperienza:

  • Pienezza, pesantezza, a volte, dolore alle gambe
  • vene gonfie visibili
  • vene più piccole che possono essere viste sulla superficie della pelle, vene chiamate a ragno
  • Crampi nelle cosce e polpacci (di solito durante la notte)
  • lieve gonfiore delle caviglie
  • formicolio

Se il flusso di sangue  attraverso le vene peggiora, i sintomi possono includere:

  • gonfiore delle gambe
  • Dolore alle gambe dopo seduti o in piedi per lunghi periodi
  • Cambiamenti di colore della pelle delle gambe e delle caviglie
  • pelle secca, irritata,squamosa che può essere facilmente rotta
  • Ulcere della pelle che non si rimarginano facilmente
  • Ispessimento e indurimento della pelle nelle gambe e caviglie (questo può accadere nel corso del tempo)

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Le due principali complicazioni associate con ulcere e vene varicose sono coaguli di sangue. Le ulcere si possono formare sulla pelle vicino alle vene varicose e sono causate da lungo – accumulo  nel tessuto, che viene generato aumentando la pressione sanguigna all’interno di queste vene.

La seconda complicazione principale è un coagulo di sangue. Quando questo accade, le vene si ingrossano e la gamba si gonfia considerevolmente.

Come curare le vene varicose in tempo

  • Utilizzare calze a compressione per ridurre il gonfiore. Esse comprimono delicatamente le gambe per portare il sangue.
  • Non stare in piedi o seduti per lunghi periodi. Spostare leggermente di tanto in tanto le gambe aiuta il sangue a circolare.
  • Alzare le gambe al di sopra del livello del cuore 3 o 4 volte al giorno per 15 minuti ogni volta.
  • Affrontare le ferite se avete ferite aperte o infezioni, sempre con la revisione di un medico in questo caso.
  • Perdere peso se si è in sovrappeso.
  • Fare più esercizio fisico, per contribuire a tenere fuori peso e mobilitare il sangue nella gamba. Camminare o nuotare sono scelte molto buone.

Se avete la pelle secca o screpolata sulle gambe, humectarlas possono essere utili. Tuttavia, alcuni trattamenti per la cura della pelle possono peggiorare il problema. Parlane con il tuo medico prima di usare qualsiasi lozioni, creme o unguenti antibiotici.

Se sono presenti solo un piccolo numero di vene varicose , è possibile utilizzare la scleroterapia. Acqua salata (soluzione salina) o una soluzione chimica che viene iniettato nella vena. La vena si indurisce e poi scompare.

Trattamenti naturali per le varici

Bagno ad immersione

in un secchio, aggiungere una tazza o 250 ml di aceto di mele e un cucchiaio di sale marino. Immergete le gambe e sentirete l’effetto di un trattamento rilassante che allevia i sintomi delle vene varicose.

Tisana  

Fai un infuso con coda di cavallo e inumidire con un panno. Avvolgere le gambe e lasciar riposare per 20 minuti.  Può essere eseguito il massaggio ascendente.

Ippocastano

L’ippocastano è considerato come uno dei rimedi per le varici e vene varicose più utilizzati a causa della sua efficacia. Viene raccomandato nei pazienti con flebiti perché stimola la circolazione.
L’ippocastano può ripristinare la funzione delle valvole delle vene. Ci sono anche capsule o compresse. Ricordatevi consultare il medico per eventuali trattamenti.

 

FONTI:
 Fonte: www.labioguia.comSEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.