Quello che devi sapere quando paghi con il bancomat o con la carta di credito.

Oramai il pagamento tramite sistemi telematici è sempre più frequente e per questo motivo i furbetti di tutto il mondo, cercano ogni giorno di ideare nuovi metodi per estorcere il denaro anche sotto forma virtuale.

 La manomissione di sportelli bancomat o di terminali, dai quali è possibile effettuare pagamenti, si chiama Skimming e per evitare fregature è bene tenere ben presenti delle piccole accortezze.

Un Pos modificato è più grande di quelli normali

Quando effettuate un pagamento con carta di credito o con un bancomat, in un Pos dove la tessera va inserita da sotto, fate attenzione che quest’ultima non venga inserita fino in fondo. Le dimensioni di un terminale contraffatto sono differenti da quelle di uno autentico.

Loading...

Advertisement

Un apparecchio che si utilizza per lo Skimming solitamente è più largo e lungo di uno normale.

I pulsanti non si illuminano

Solitamente in un apparecchio manomesso i pulsanti non sono luminosi.

Il LED è spento

In alcuni dispositivi di pagamento è presente un LED, nel caso di un apparecchio manomesso il LED non funzionerà.

Errori frequenti

Nei dispositivi manomessi sono molto frequenti gli errori e la mancata effettuazione delle operazioni, inoltre spesso risultano essere molto più lenti di quelli autentici.

Non c’è la penna

Nei terminali manomessi non è mai presente l’apposita penna che permette di firmare, inoltre lo spazio apposito per poterla riporre è molto più piccolo di quello presente in un apparecchio normale.

Cose da fare per proteggere la propria carta

La cosa più sicura è di certo avere una carta di credito ricaricabile, la quale si potrà caricare con ridotte quantità di denaro.

Attivare il servizio della banca che ci notifica ogni operazione eseguita.

Per quanto riguarda la classica carta configura un limite di spesa massimo.

Quando paghi con carta di credito assicurati di averla sempre sotto controllo, per esempio al ristorante non lasciare che sia il cameriere a portarla in cassa.

Controlla lo scontrino che ti viene rilasciato dopo aver effettuato un pagamento con la carta, se lo spazio dove dovrebbe esserci l’importo della tua spesa risulta vuoto c’è qualcosa che non va.

Fonte :  La Stella

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.