Diverticoli: cause, fattori di rischio, sintomi e prevenzione

Dei diverticoli, estroflessioni o tasche della parete del tubo digerenti,  non si conoscono ancora le cause ma i fattori di rischio tra cui età, cattiva alimentazione, familiarità e problemi di evacuazione. I sintomi sono spesso aspecifici e la parola d’ordine resta la prevenzione

 

I diverticoli sono estroflessioni o tasche della parete del tubo digerente che possono formarsi in ogni segmento, ma sono più frequentemente riscontrate nel colon sinistro e nel sigma. La loro presenza determina la diverticolosi, una delle più comuni malattie presenti nei paesi occidentali. Lo sviluppo dei diverticoli è collegato ad un’alterazione della motilità intestinale, con un aumento locale della pressione che determina una fuoriuscita della mucosa nei punti più deboli .

Loading...

DIVERTICOLILa maggior parte delle persone scopre di avere diverticoli nel corso di indagini radiologica o endoscopoche del colon effettuate per altre motivazioni.

CAUSE E FATTORI DI RISCHIO: Le cause effettive della formazione dei diverticoli non sono note, ma tra i fattori di rischio che ne determinano l’insorgenza troviamo: l’età (l’aumento dell’età comporta una ridotta motilità intestinale e un indebolimento della parete delle anse intestinali, che possono causare l’insorgenza dei diverticoli), una cattiva alimentazione ( dieta povera di fibre e acqua ma ricca di grassi e carni rosse), la familiarità (rischio di avere diverticoli è più alto se un parente prossimo ne ha sofferto), problemi di evacuazione (chi soffre di stipsi, presenta spesso un indebolimento della parete delle anse intestinali con insorgenza di diverticoli ed emorroidi).

DIVERTICOLI COPSINTOMI: La maggior parte delle persone con diverticolosi non presenta alcun sintomo, tuttavia, in altri casi, si manifestano dolore, crampi, bruciore, gonfiore e costipazione del basso addome (sintomi aspecifici, in quanto propri di altre patologie come colon irritabile e ulcere allo stomaco). Il sintomo principale della diverticolite, ossia dell’infiammazione di uno o più diverticoli, invece, è il dolore addominale, con flaccidità in basso a sinistra del ventre. La diverticolite, più pericolosa, può portare ad emorragie, infezioni, perforazioni intestinali, ostruzioni nel colon.

PREVENZIONE: Per prevenire l’insorgenza dei diverticoli occorre cercare di svuotare l’intestino tutti i giorni, favorendo l’emissione di feci soffici e poco irritanti grazie all’assunzione di fibre ogni giorno, tramite cereali, frutta e verdure che distendendo il colon, riducono la pressione interna che è alla base della formazione dei diverticoli.L’articolo continua su:http://www.meteoweb.eu/

Di Caterina Lenti

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.