La missione New Horizons  rivela che Plutone è un mondo ghiacciato delle meraviglie.

Il ghiaccio e una sorprendente  foschia estesa sono tra le più recenti scoperte della missione New Horizons della NASA, che rivelano come il lontano Plutone sia un mondo ghiacciato delle meraviglie.“Sapevamo che la missione di Plutone avrebbe portato alcune sorprese, e ora a più di 10 giorni dopo il massimo avvicinamento-possiamo dire che la nostra aspettativa è stata più che superata”, ha dichiarato John Grunsfeld, amministratore associato della NASA per il Science Mission Directorate. “Con ghiacci che scorrono, la chimica delle superfici esotiche, catene montuose, e una vasta foschia, Plutone sta mostrando una varietà di geologia planetaria che è veramente emozionante.”

Appena sette ore dopo il massimo avvicinamento, New Horizons rivolge la sua Imager Long Range (LORRI) su Plutone, catturando la luce del sole in streaming attraverso l’atmosfera e rivelando nebbie alte 130 chilometri sopra la superficie di Plutone. Un’analisi preliminare dell’immagine mostra due livelli distinti di foschia-uno a circa 80 chilometri sopra la superficie e l’altro ad una altitudine di circa 50 chilometri.

“La mia mascella era a terra quando ho visto questa prima immagine di un ambiente alieno nella fascia di Kuiper”, ha detto Alan Stern, ricercatore principale per New Horizons presso il Southwest Research Institute (SwRI) a Boulder, Colorado.

Loading...

Studiare l’atmosfera di Plutone fornisce indizi utili per capire che cosa sta accadendo sotto.

“Le nebbie rilevate in questa immagine sono un elemento chiave nella creazione di composti di idrocarburi complessi che danno alla superficie di Plutone il suo colore rossastro,” ha dichiarato Michael Summers, co-ricercatore New Horizons presso la George Mason University di Fairfax, in Virginia.
I modelli suggeriscono che le nebbie si formano quando la luce solare ultravioletta rompe le particelle di un gas metano idrocarburo semplice nell’atmosfera di Plutone. La ripartizione del metano provoca l’accumulo di gas di idrocarburi più complessi, come ad esempio etilene e l’acetilene, che sono stati anche scoperti nell’atmosfera di Plutone da New Horizons. Poiché questi idrocarburi cadono le parti più fredde, più basse dell’atmosfera, si condensano in particelle di ghiaccio che creano le nebbie. La luce del sole trasforma chimicamente le foschie in tholins, idrocarburi scure che la superficie di colore di Plutone.

Gli scienziati in precedenza avevano calcolato che le temperature  sarebbero troppo alte per  per formare  nebbie ad altitudini superiori a 30 chilometri sopra la superficie di Plutone.

 “Abbiamo  bisogno di alcune nuove idee per capire cosa sta succedendo”, ha detto Summers.
 La missione New Horizons  ha trovato anche  di gelate esotiche che scorrono sulla superficie di Plutone e segni rivelatori della recente attività geologica, gli scienziati speravano di trovare qualcosa , ma non si aspettava questo.Le nuove immagini mostrano dettagli affascinanti all’interno della pianura del Texas-size, informalmente chiamata Sputnik Planum, che si trova all’interno della metà occidentale della caratteristica n forma di cuore di Plutone, nota come Tombaugh Regio. Lì, una lastra di ghiaccio appare chiaramente aver fluito-e può  ancora scorrere in un modo simile ai ghiacciai della Terra.
 “Abbiamo visto solo superfici come questo su mondi attivi come la Terra e Marte”, ha detto il co-ricercatore John Spencer di SwRI.
 Inoltre, i nuovi dati relativi alla composizione dallo strumento Ralph ‘indicano che il centro di Sputnik Planum è ricca di azoto, monossido di carbonio e metano gelati.
“Alle temperature di Plutone di meno-390 gradi Fahrenheit, questi ghiacci possono fluire come un ghiacciaio,” ha dichiarato Bill McKinnon, vice leader del New Horizons Geologia, Geofisica e squadra Imaging presso la Washington University di St. Louis. “Nella regione meridionale del cuore, adiacente alla regione equatoriale scura, è stata invasa da depositi di ghiaccio molto più recenti.”La missione New Horizons continuerà a inviare i dati conservati nei suoi registratori di bordo verso la Terra fino alla fine del 2016. La navicella spaziale è attualmente a 7,6 milioni di miglia (12,2 milioni di chilometri) oltre Plutone, vola più in profondità nella fascia di Kuiper

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.