Il 26 settembre è la n otte europea dei ricercatori. Principali eventi in programma in tutta Italia

Il 26 settembre è la serata culminante della settimana della scienza con la Notte Europea dei Ricercatori, un progetto finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’associazione Frascati Scienza. La manifestazione è giunta alla nona edizione,negli anni ha ottenuto sempre più consensi e riconoscimenti da parte del grande pubblico.
L’edizione 2014 che ha come tema la sostenibilità,ha assuntogrande rilievo a livello nazionale,infatti, coinvolgerà anche Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.

manifesto-dpi-100_1-222x300

Loading...

Con questa iniziativa si dà la possibilità a chiunque sia interessato, di entrare in contatto con il mondo della scienza e di comprendere meglio l’impatto del lavoro dei ricercatori sulla vita quotidiana.

La “Notte Europea dei Ricercatori”ha l’obiettivo fondamentale di rendere tutti più consapevoli delle attività di ricerca scientifica, dando un giusto riconoscimento al non facile lavoro dei ricercatori nei laboratori per il bene della comunità e per un futuro migliore del pianeta. I ricercatori mostreranno le loro ultime scoperte ed offriranno opportunità di svago e riflessione al grande pubblico in più di 300 città in tutta Europa.

Il programma dell’evento prevede delle visite guidate in laboratori di ricerca, con il coinvolgimento diretto dei partecipanti, si potrà assistere a spettacoli di scienza interattivi, esperimenti pratici o seminari, sarà offerta una visione della scienza che differisce dall’ immaginario collettivo di noiose lezioni accademiche.

Per quanto riguarda l’italia, potete scoprire al seguente link quali saranno gli eventi in programma nelle varie città.
E’ da segnalare che l’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziale dell’INAF) apre per la prima volta ai visitatori la nuova sede di Tor Vergata con un programma ricco di seminari, laboratori, attività per i più piccoli e le famiglie.
Dalle ore 16.00 alle 24.00,si terranno seminari sulle più recenti e appassionanti missioni spaziali: dal Mars Express a Venus Espress, Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro.

Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti ciascuna, a rotazione dalle 16 alle 20:
– la Giornata dell’Astronauta, alla scoperta di ciò che accade a bordo della Stazione Spaziale Internazionale in una giornata tipica;
– il Cibo dell’Astronauta, con attività manuali e didattiche;
– il Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno”.

Numerose anche le attività di laboratorio: I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alta energia, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta… in sella ad una bicicletta!. Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society (http://www.bis-italia.it) permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.

Spettacoli da non perdere:
– Concerti e conferenze “Sole, stelle e stagioni nella musica e nella scienza” (ore 18);
– “Per musica…. ad astra: la musica e l’astronomia” (ore 21).
Entrambe gli spettacoli sono stati ideati da Luciano Garramone, musicista ed ingegnere dell’ASI.

In collaborazione con l’Associazione Tuscolana Astronomia (http://nuke.ataonweb.it), dalle 16 alle 24 verranno proposti spettacoli di planetario all’interno del planetario digitale itinerante dell’ATA, e osservazioni del Sole durante le ore diurne, e dei corpi celesti più brillanti del cielo nonappena calerà la sera. – See more at: http://www.diregiovani.it/rubriche/scientificamente/33337-notte-europea-dei-ricercatori-asi-inaf.dg#sthash.jRg45Rga.dpuf

sarà possibile visitare due mostre:
– una sulla missione Cassini e sull’esplorazione di Saturno;
– l’altra su Rosetta e sul suo viaggio a caccia di comete.
si terrà anche una mostra fotografica che ripercorre il viaggio compiuto nel Sistema Solare dall’occhio umano attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.

Le prenotazioni delle singole attività saranno gestite in sede, si considerano ingressi fino a un massimo di 650 persone ogni due ore (16-18, 18-20, 20-22, 22-24).
Segnalo che il 26 settembre sarà possibile partecipare anche online sui socialnetwork, ed in particolare su twitter a partire dalle ore 20 usando l’hashtag #ern
Per approfondimenti e maggiori informazioni
http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2014

Programma:http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2014/programma

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianeta blu e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter. Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,

aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.