Scoperto un relitto fenicio a Malta, forse il più antico del Mare Mediterraneo.

Un relitto di un vascello fenicio è stato scoperto a circa 120 metri di profondità al largo del isola di Gozo. La notizia è stata data dal ministro maltese della Cultura, Owen Bonnici, che ha spiegato che si potrebbe trattare del più vecchio relitto fenicio mai scoperto nel Mediterraneo. Secondo il ministro, sommozzatori hanno già prelevato un numero considerevole di anfore ed altri oggetti di valore.VIDEO DEL RITROVAMENTO

Loading...

C’è da dire che fino a oggi, l’imbarcazione di Zambratija, scoperto nei fondali della Croazia nel 2008 è il più antico relitto che testimonia la navigazione marittima dell’età del bronzo nel Mediterraneo. Datato all’XI a.C., è conservato a Istria, a pochi chilometri dal confine italiano poco a sud del capo di Savudrija (a nord di Umag) in prossimità di un villaggio del Bronzo. Lo scafo, largo 2,5 m e lungo 7,5 m, mostra legature con fibre vegetali secondo la tecnica arcaica di cucitura di tavole in legno di olmo e ontano. Questo relitto mostra molte similarità costruttive con le imbarcazioni di Comacchio della provincia romano-padana. Nel 2011, in un convegno presso il Museo locale, sono stati illustrati i dettagli costruttivi dell’assemblaggio della chiglia e delle cuciture, ben conservate nel relitto.

Divers have discovered what could be the oldest shipwreck in the Mediterranean – a 700BC Phoenician boat found about a mile off Gozo.

Justice and Culture Minister Owen Bonnici said the wreck is in waters 120 metres deep. The divers found around 50 amphora of seven different types – indicating the vessel had been in different harbours.

They also found 20 lava grinding zones weighing some 35 kilos each. Samples have been raised to the surface for study. The whole operation is being supervised by the Superintendence of National Heritage.

Foto di www.archeologiasubacquea.com (ANSA)

Condiviso da:www.pierluigimontalbano.blogspot.it

 

 

aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...