Come soffiarsi il naso in modo sicuro e corretto

soffio naso bambino
Se esercitassimo un’eccessiva pressione sul naso quando lo soffiamo, rischieremmo anche la rottura di un timpano oppure far entrare batteri nelle orecchie o nel naso stesso. Utilizzando un fazzoletto di carta o di stoffa, dobbiamo soffiarci il naso mantenendo tappata l’altra narice. Questo semplice gesto eviterà che il muco possa schizzare fuori dal fazzoletto, rischiando di infettare l’ambiente circostante.

Per far si che non ci siano problemi, inoltre, occorre soffiare una narice alla volta, in modo “tranquillo”senza soffiare troppo forte. Se soffiassimo troppo velocemente da una narice e l’altra, c’è il rischio di rimanere senza ossigeno, cosa che potrebbe causarci un giramento di testa. Un soffio troppo potente potrebbe inoltre far arrivare il muco nella tromba di Eustachio. Il rischio è che il semplice soffio possa poi causare un’otite ma anche una sinusite.

Per i bambini la cosa può diventare più complicata, in quanto, essendo alle prime armi, dovrebbero anzitutto imparare come soffiarsi il naso senza correre rischi. Anzitutto sarebbe opportuno spiegar loro l’importanza di avere un naso pulito e di come sia gratificante ed efficace poterlo fare da soli. Spiegando in parole semplici e magari con l’ausilio di un attrezzo valido che possa spiegare al meglio la funzione del gesto. Attraverso l’uso di uno specchietto, ad esempio, soffiando sullo stesso è possibile dimostrare la tesi della pressione esercitata dall’aria dal naso verso l’esterno attraverso la nuvoletta di vapore che si formerà: i bambini, attraverso questo semplice “esperimento”, potranno comprendere che soffiarsi il naso è utile allo scopo di espellere corpi estranei. Attraverso il gioco, i bambini saranno sicuramente più propensi a praticare il gesto nella maniera appropriata. In ultimo ma non meno importante: dopo aver soffiato il naso,ricordatevi di lavarvi le mani!

Loading...

Fonte:http://www.globochannel.com/2014/02/12/come-soffiarsi-il-naso-in-modo-sicuro-e-corretto/

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Segui anche il nostro blog http://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.