Un albero spettacolare: ginkgo biloba

Da quando lo conosco è uno dei miei alberi preferiti, e ogni volta che lo vedo, rimango incantata.
Purtroppo non c’è più abbastanza posto in giardino per metterne uno!
È un albero incredibile, sia nell’aspetto che nella storia, avendo origini antichissime, che risalgono a ben 250 milioni di anni fà.
Come unica specie sopravvissuta della famiglia Ginkgoaceae e dell’intero ordine delle Ginkgoales, viene considerato un fossile vivente.

Sto parlando del ginkgo biloba!

 Originario dell’Asia centrale, è molto resistente alle situazioni più difficili: al freddo, fino a -35°, alla mancanza d’acqua, all’aggressione di parassiti e all’inquinamento.

Inoltre ha proprietà benefiche per la salute.

Questo albero può raggiungere un’altezza di 30–40 metri e una chioma larga fino a 9 metri, esige quindi tanto spazio.
Le piante giovani hanno una forma piramidale, mentre gli esemplari più vecchi sono più ovali.

Loading...

Le sue splendide foglie decidue dalla tipica forma a ventaglio, sono la sua caratteristica più sorprendente.
Lunghe dai 5 agli 8 cm., sono di colore verde chiaro, ma in autunno assumono una colorazione giallo intenso, molto decorativa, che rende questi esemplari davvero spettacolari.

In primavera produce infiorescenze poco evidenti.
Quelli che sembrano i suoi frutti a forma di albicocca, purtroppo tossici e irritanti per contatto e dall’odore fetido, sono invece semi ricoperti da un involucro polposo.

Predilige una posizione soleggiata e un clima fresco.
Non ha particolari esigenze di terreno, ma preferisce quelli acidi e ben drenati.
I ginkgo non sopportano gli interventi di potatura, quindi cercate di evitarle perché i rami tagliati tendono a seccare.
La moltiplicazione può avvenire per margotta o per talee semilegnose da effettuare in estate.Il ginkgo biloba si presta molto bene alla coltivazione in vaso, anche sotto forma di bonsai.

Questo magnifico albero è anche molto conosciuto per le proprietà officinali delle foglie che contengono diversi principi attivi e proprio per il suo utilizzo medicinale, viene coltivato a livello industriale, in Europa, Giappone, Corea e Stati Uniti.
L’estratto agisce, ad esempio, a tutti i livelli della circolazione sanguigna: cerebrale, cardiaco e periferico; viene quindi consigliato nella prevenzione e nel trattamento complementare delle trombosi venose e nella prevenzione di flebopatie.
Inoltre può essere d’aiuto nelle patologie bronchiali e per gli effetti antiossidanti ed antiradicaliche.
È utilizzato anche nel trattamento dei deficit della memoria recente e dell’attenzione.

Ha conquistato anche voi il ginkgo biloba?

Di Ilaria Benassi
Copyright © Ilaria Benassi 2013 -Il mondo in un giardino– Riproduzione vietata

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.