Su Saturno e Giove una pioggia di diamanti

saturno

Una nuova ricerca suggerisce che sia su Saturno come su Giove ci possano essere tracce di diamanti. Gli esperti planetari, fino ad oggi, sostenevano che Urano e Nettuno vantassero la possibilità di celare diamanti nelle loro profondità, ma nessuno aveva ipotizzato che lo stesso potesse valere per i loro vicini del sistema solare. E ora c’è la prova: Giove e Saturno ospitano untesoro nascosto. Lo hanno rivelato gli scienziati nel corso di un meeting dell’American Astronomical Society’s Division for Planetary Sciences, tenutosi nei giorni scorsi a a Denver.

Loading...

Noi non vogliamo dare alla gente l’impressione che abbiamo una montagna di diamanti delle dimensioni del Titanic in giro nello spazio“, ha affermato lo scienziato planetario Mona Delitsky, del California Specialty Engineering, una società di consulenza. “Stiamo pensando a qualcosa di più simile ad un oggetto che si possa tenere in mano“.

Solo le parti esterne dei pianeti conterrebbero diamanti solidi. Più vicino al nucleo dei pianeti, infatti, le temperature sono così alte che le gemme si fonderebbero in gocce di diamante liquido, una sostanza misteriosa che potrebbe avere una struttura interna simile a quella dei diamanti che fanno parte dei nostri più familiari gioielli. Questo particolare potrebbe portare a verificarsi una vera e propria “pioggia”. Ossia, essi potrebbero svilupparepiccole pozze di diamante fuso. Su Nettuno e Urano, al contrario, le temperature più basse fanno si che i diamanti restino delle loro strutture solide.

I diamanti ci saranno sempre su Urano e Nettuno, ma non su Giove e Saturno“, spiega Kevin Baines, della University of Wisconsin-Madison. Eventuali diamanti su tali pianeti, infatti, potrebbero avere origine sotto forma di materiale meno prezioso. Pensiamo al gas metanoche aleggia fuori dalle discariche e dalle fogne della Terra e si trova nell’atmosfera ei due grandi pianeti del sistema solare. Durante i temporali, i fulmini letteralmente disgregano parte del metano presente sia su Giove che su Saturno, creando soffici manti di fuliggine simile a quella che si trova nei comuni camini di casa.

diamanti saturno

Delitsky e Baines hanno quindi deciso di seguire il destino di quella fuliggine, quando questa ricade nuovamente verso il basso, ovvero verso la superficie del pianeta. Si sono avvalsi dei nuovi calcoli effettuati da altri scienziati relativi alle condizioni in profondità nei nuclei dei pianeti. E sono stati avvantaggiati anche dai dati recenti che mostrano come il carbonio, che costituisce l’essenza della struttura sia della fuliggine che dei diamanti, reagisce alle alte temperature e alle forti pressioni.

Il loro lavoro, dunque, mostra come la fuliggine, una volta caduta, si trasformi dapprima ingrafite, una forma di carbonio comunemente usata per le matite. Dato che i frammenti di grafite continuano il loro viaggio verso il centro del pianeta, la crescente pressione e la temperatura li riscaldano a tal punto da trasformarli in granelli di diamante solidi che galleggiano in un mare di elio e di idrogeno. Tale trasformazione avviene a circa 5 mila gradi su Saturno e quasi 7 mila su Giove, una temperatura decisamente superiore di quella che forgia i diamanti all’interno della Terra.

I nuovi risultati sembrerebbero plausibili, almeno secondo quanto sostiene Scott Edgington, vice scienziato del progetto della sonda Cassini della Nasa, in orbita su Saturno dal 2004. E’ anche possibile, quindi, che possano esserci diamanti all’interno di Venere e Marte. Per scoprirlo, “dovremmo andare a forarli“, afferma.

Insomma, il migliore amico delle donne è decisamente presente in diversi pianeti del nostro sistema solare.

Di Federica Vitale

Fonte: http://www.nextme.it/scienza/universo/sistema-solare/6456-pioggia-diamanti-saturno-giove

 

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...