Orestes Girbau Collado: “Vi racconto gli Ufo di Cuba”

Raccontano che durante la storica visita di Giovanni Paolo II a Cuba, nel 1998, Fidel Castro affrontò con il Pontefice un argomento particolare: chiese infatti al capo della Chiesa Cattolica se ritenesse che fossimo soli nell’Universo. Secondo Octavio Cortàzar, Papa Wojtyla gli avrebbe risposto che probabilmente esistevano altre forme di vita intelligente.

L’UFOLOGO CUBANO ORESTES GIRBAU COLLADO

Lo stesso Lidèr Maximo, nel 2012,  in un suo scritto menzionò una simile conversazione avuta nel corso di una cena: a tavola, sedevano però l’allora portavoce del Vaticano Joachin Navarro-Valls e un altro sacerdote al seguito di Giovanni Paolo II. Mentre il primo si disse certo che la Terra fosse l’unico pianeta abitato, il secondo a sorpresa rispose: “A mio giudizio, c’è il 99,9 per cento di possibilità che ci siano altre creature.”  Castro commentava nell’articolo a sua firma: “Non violava alcun principio religioso: era il tipo di risposta che io consideravo corretta e seria.”

Due episodi che testimoniano l’interesse dell’ex dittatore per la materia extraterrestre, ma che sono trapelati solo di recente. Sull’isola caraibica, tagliata fuori dal resto del mondo occidentale dopo la rivoluzione del 1959, di fenomeni singolari ne sarebbero successi molti e l’avvistamento di oggetti sconosciuti ha indotto ricercatori locali ad approfondire l’argomento. Tra mille difficoltà e senza mezzi economici, all’Avana è nata la ACU- Asociacion Cubana de Ufologia.

Loading...

Il suo portavoce, Orestes Girbau Collado, per la prima volta ha lasciato Cuba per partecipare al Simposio Internazionale di San Marino. È lì che lo ho incontrato. “Nessuna domanda politica, per favore. Posso solo parlare di Ufo“, mi ha detto visibilmente preoccupato ed emozionato. Invito subito accolto: erano ben altri gli argomenti che volevo affrontare con lui. Tra le sue mani, nel corso degli ultimi decenni, sono passati tutti i dossier relativi agli avvistamenti Ufo e ne è stato testimone direttolui stesso.

“Era il 1957. Ero solo un bambino di 7 anni, quando vidi un oggetto cilindrico senza ali che rilasciava dietro di sé un vapore bianco. Quell’esperienza mi colpì e mi confuse. All’età di 13 anni, venni a conoscenza del fenomeno Ufo. Mia nonna era stata corresponsabile di una rivista molto importante a Cuba prima del ’59. È stata lei a parlarmi di questo tema per prima e mi ha mostrato dei ritagli di giornale degli anni ’40-’50 che aveva conservato.

UN GIORNALE CUBANO PARLA DI UN AVVISTAMENTO UFO

Non era una ufologa, ma era molto attratta da questi fenomeni, se ne era occupata per lavoro. Mi disse che erano fatti reali. Io ero un adolescente, l’età in cui un ragazzo incomincia a proiettarsi verso i propri interessi. E da allora, dal 1963, il mio è diventato l’ufologia. Ho incominciato a raccogliere tutti gli articoli che ne parlavano, afare ricerca, nella speranza di trovare una spiegazione.”

Dopo gli anni dell’università, l’incontro che gli cambia la vita: quello con il padre dell’ufologia cubana, il giornalista Oscar Hurtado. “Avevo letto tutti i suoi articoli, andai all’Avana per conoscerlo. In seguito insieme creammo un gruppo di astrofili attraverso il quale potevamo studiare gli Ufo in maniera indiretta,  poiché in quel periodo- parlo negli anni ’60/’70 – era un argomento tabù.

Iniziammo a studiare il tema, a scrivere articoli, protetti dall’immagine del gruppo astronomico. Successivamente passammo ad un’altra fase, perché il tempo era trascorso e vi era un po’  più trasparenza, non si tacevano più le informazioni  provenienti dall’estero.  Siamo stati noi a fare i primi passi in questa direzione.”

Anni pionieristici, difficili, di cui però Orestes conserva un ricordo vivo e quasi nostalgico.(…)  Avvistamenti di astronavi, oggetti emersi dall’oceano, incontri ravvicinati del 4° tipo, tracce sul terreno, umanoidi: la casistica registrata a Cuba è varia ed interessante. Tutto è finito sul tavolo di Orestes Girbau Collado, che lo ha studiato ed analizzato. Sul sito che cura compaiono anche le foto di alcuni episodi suggestivi. Ma tra tutti, uno in particolare lo ha davvero impressionato.

UNA FOTO RECENTE SCATTATA DA UN TURISTA

“Fu un fenomeno decisamente molto strano, avvenuto a un chilometro dalla mia città, Matanzas. C’è una baia molto ampia e profonda un chilometro. A circa 200 metri dal molo, il 3 luglio del 1959 un gruppo di persone- erano pescatori e ragazzini che facevano il bagno- in pieno giorno vide uscire dal fondale di quel mare cristallino un oggetto argentato di 2 metri di diametro …”

L’ARTICOLO COMPLETO SARÀ NEL PROSSIMO NUMERO DELLA NEWS LETTER DI http://www.extremamente.it, IN ARRIVO A GIORNI PER TUTTI GLI ISCRITTI.

Fonte:http://www.extremamente.it/2013/08/30/orestes-girbau-collado-vi-racconto-gli-ufo-di-cuba/

 

 

Pianeta bluRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.