Biologia quantistica

 Gli studi quantistici degli ultimi 50 anni hanno costantemente rivelato che le energie invisibili elettromagnetiche hannoun impatto profondo su ogni aspetto della regolazione biologica; sono un
esempio di queste energie le microonde, le frequenze radio,lo spettro della luce invisibile, le frequenze acustiche, le basse frequenze.Le onde elettromagnetiche influenzano il DNA, l’RNA e la sintesi delle proteine, alterano la forma e la funzione delle proteine,governano la regolazione dei geni, la divisione e la differenziazione cellulare, la morfogenesi, la secrezione ormonale,la crescita e il funzionamento del sistema nervoso.

Il mondo biologico è costantemente immerso nell’informazione, e i meccanismi di informazione energetica sono istantanei rispetto ai meccanismi di segnalazione fisica; primo, perché nelle molecole fisiche le informazioni possono essere veicolate attraverso legami chimici, che implicano però grande perdita di energia per la molecola, a causa del calore generato per la costruzione e la distruzione del legame chimico necessario; secondo, perchè la velocità dei segnali elettromagnetici è istantanea, mentre la velocità della trasmissione chimica è inferiore a 1 cm al secondo, quindi i segnali energetici sono infinitamente più efficienti e più rapidi dei segnali chimico-fisici.
La sopravvivenza è strettamente connessa a modalità e tempi fisiologici delle funzioni biologiche,
nonchè alla velocità e all’efficienza nel trasferimento delle informazioni.

Loading...
Molti fenomeni sfidano la biologia newtoniana, ma la scienza continua a non considerare il ruolo che l’energia svolge nel mondo biologico,e quindi anche nella salute dell’essere umano. Le terapie energetiche ad esempio non sono state riconosciute valide dal punto di vista scientifico e si basano sull’influenza dei campi energetici sulla fisiologia e sullo stato di salute.
Lamedicinaconvenzionale nega il fattore energetico nell’essere umano, ma poi se ne serve accogliendo tra gli strumenti della diagnostica tecnologie di scansione non invasive che leggono proprio i campi energetici, quali ad esempio la tac, la risonanza magnetica, la pet.

I fisici quantistici hanno creato delle apparecchiature per la scansione dell’energia in grado di analizzare le frequenze emesse da specifiche sostanze chimiche; queste apparecchiature consentono di identificare la composizione molecolare leggendo gli spettri energetici emessi dai tessuti e dagli organi del corpo, dato che i campi di energia attraversano con facilità il corpo fisico. I differenti spettri energetici consentono ai radiologi di distinguere tra tessuti normali e tessuti patologici, perché il tessuto malato ha una sua precisa configurazione energetica,diversa da quella delle cellule sane. Si prende ad esempio la mammografia, che non è la fotografia di un seno, ma l’immagine prodotta dall’ energia radiante delle cellule e dei tessuti dell’organo.

Un altro esempio di come la medicina convenzionale utilizza la fisica quantistica è il “bombardamento” dei calcoli renali, tecnica per la quale vengono utilizzate le leggi della meccanica dell’interferenza costruttiva. I calcoli sono dei cristalli minerali i cui atomi vibrano a una determinata frequenza; il calcolo viene “bombardato” da una frequenza cosiddetta armonica, e nell’interazione della frequenza coi suoi atomi si produce un’”interferenza costruttiva” a causa della quale gli atomi del calcolo iniziano a vibrare così velocemente che il calcolo esplode e si dissolve.
Si deduce che il fattore energetico non è ininfluente, ma è invece importante per l’essere umano e non dovrebbe più essere ignorato perché il comportamento delle onde di energia e le frequenze vibrazionali alterano le proprietà fisiche e chimiche degli atomi, delle molecole,
delle cellule, dei tessuti, dell’intero organismo.

Nella nostra ricerca sul campo di informazioni partiremo dall’acqua che presenta caratteristiche uniche.Registrando le informazioni, l’acqua acquista nuove caratteristiche, anche se la sua struttura chimica rimane costante. Il punto di vista dominante nell’analisi dell’acqua è sempre stata l’analisi chimica. La struttura dell’acqua è molto più importante della composizione chimica.
La struttura dell’acqua è nel come sono organizzate le sue molecole.
Vediamo come le molecole dell’acqua si riuniscono in gruppi,questi gruppi si chiamano cluster, gli scienziati hanno compreso che i cluster sono una forma di cellula di memoria nelle quali l’acquascrive come su un mangianastri, tutto ciò che vede ascolta e percepisce.La sua struttura, come in un sistema nervoso, reagisce a tutte le alterazioni. I moderni strumenti sono riusciti a stabilire che in ogni cluster dell’acqua si trovano 440.000 cellula di memoria, e ognuna di esse è responsabile per ogni forma di interazione con l’ambiente.
Di Claudia Palmas

 

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.