Scoperta in Cina una nuova specie umana?

Il Guardian( http://www.guardian.co.uk/science/2012/mar/14/red-deer-cave-people-species-human#)ci parla del ritrovamento di resti fossili in due caverne del sud-ovest della Cina, i quali apparterebbero a una nuova specie di esseri umani sopravvissuta fino al debutto dell’agricoltura.

Loading...

LA GENTE DELLA CAVA DEL CERVO ROSSO –I resti dei crani e di altre ossa appartenenti ad almeno quattro persone vissute tra 14.300 e 11.500 anni fa comprendono un mix straordinario di dati anatomici primitivi e moderni che ha stupito gli stessi ricercatori che stanno analizzando il tutto. I “proprietari” di queste ossa sono stati chiamati “Red Deer Cave people”, ovvero “la gente della cava del cervo rosso”, visti i numerosi resti di questo animale, che con tutta probabilità veniva arrostito all’interno di queste grotte, ed i resti son i più recenti appartenenti a uomini non moderni. A differenziare le due specie le mascelle sporgenti, i molari più larghi, le sopracciglia più folte, il cranio più piccolo, le facce più piatte e grandi nasi.

Nuovi umana: specie umana Nuove scoperte di persone grotta rossa

L’interpretazione di un artista di potenziale nuova specie umana-Foto di Peter Schouten

NUOVA SPECIE – “Potrebbe trattarsi di una linea evolutiva appartenente a una popolazione finora sconosciuta arrivata dall’Africa e incapace di garantire una propria discendenza e un proprio ceppo nell’est asiatico”, ha dichiarato Darren Curnoe, capo della squadra di ricerca appartenente all’università del Nuovo Galles del Sud in Australia. Continua Curnoe: “direi che si tratta della prova che spiega come la gente del Red Deer Cave rappresenti una nuova linea evolutiva. L’anatomia dei loro teschi, ad esempio, è assolutamente unica. Sono diversi dagli umani di oggi. Inoltre costoro hanno vissuto fino a 11 mila anni fa. Doveva trattarsi di una comunità isolata, che non ha mai mischiato i suoi geni con quelli di altre specie di umani”.

LE ALTRE SPECIE ASIATICHE – “La scoperta di questi reperti ci dimostra quanto è stata complessa e interessante l’evoluzione umana in Asia sul finire dell’era glaciale. Nella zona hanno vissuto molte popolazioni le quali probabilmente rappresentavano diversi ceppi evolutivi. Oltre ai “Red Deer Cave” avevamo gli “hobbit” sull’isola di Flores in Indonesia”, ha continuato Curnoe.  Alcuni resti degli uomini della grotta del corvo rosso sono stati trovati nel 1979. In realtà la maggior parte dei reperti erano “custoditi” da pesanti blocchi di roccia per essere poi identificati nel 2009 da Ji Xueping, ricercatore del Yunnan Institute of Cultural Relics and Archaeology, il quale ha subito avvertito Curnoe.

I DUBBI – L’entusiasmo di Cornoe non si sposa con il raziocinio di Marta Mirazón Lahr, biologa della Cambridge University, secondo la quale questi sarebbero i resti di uomini moderni, e più precisamente, di “lontani discendenti di una popolazione di età moderna stanziale in Asia”, o di una popolazione molto piccola la quale aveva sviluppato i propri tratti attraverso un processo noto come “deriva genetica”. Ad essere scettico è anche Chris Stringer, capo del dipartimento di origine umana al Museo di Storia Naturale di Londra. “Questi reperti sono importanti perché al momento abbiamo pochi dati relativi al tardo Pleistocene in Cina. I fossili non sembrano di uomini di età moderna, ma più appartenenti ai primi africani che abbandonarono il loro continente per stanziarsi in Asia circa 60 mila anni fa”.

L’UOMO DI DENISOVA – Detto questo -continua Stringer- è possibile anche che si tratti di un flusso genetico di una popolazione più arcaica che ha vissuto fianco a fianco con gli umani moderni, come ad esempio l’uomo di Denisova, una classe di ominide identificata da un dito di un esemplare morto in un’età compresa tra 5 e 7 anni e vissuta in un periodo compreso tra 1 milione e 40.000 anni fa in aree dove esistevano anche uomini di Neandertal e sapiens, che si sarebbe unito agli antenati degli uomini della Papua Nuova Guinea. Che questi fossili possano appartenere a questa?”

 

Di Maghdi Abo Abia

Fonte: http://www.giornalettismo.com/archives/213067/scoperta-in-cina-una-nuova-specie-umana/

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...