Nuove armi contro l’Alzheimer

La malattia di Alzheimer è caratterizzata dal progressivo deterioramento del cervello. Un processo innescato dall’accumulo dibeta-amiloide, una proteina che si interpone tra le cellule interrompendo le connessioni sinaptiche. Le terapie mediche messe in atto finora hanno puntato sul rallentamento della formazione delle placche di beta-amiloide ma ora un gruppo di ricerca del californiano del E. Webb Center for Neuroscience, Aging, and Stem Cell […]

» Read more