L’immagine di un bambino coperto di petrolio rende visibile la catastrofe del Brasile

Il petrolio ha raggiunto la costa nord-orientale del paese alla fine di agosto. Da allora, è stata raccolta più di una tonnellata di greggio di petrolio .

La fotografia di un bambino che esce dall’acqua coperta di petrolio ha fatto il giro del mondo. Attraverso questa immagine, due mesi fa è stata data maggiore visibilità al problema che esiste sulla costa nord-est del Brasile.

Il ragazzo si chiama Everton Miguel dos Anjos e ha 13 anni. La foto è stata scattata dal collaboratore AFP Léo Malafaia il 21 ottobre, sulla spiaggia di Itapuama, a Cabo de Santo Agostinho, Pernambuco. Quel giorno, il giovane si era unito alle centinaia di volontari che pulivano la costa con i suoi quattro fratelli e diversi cugini.

Loading...

Secondo il fotografo, Miguel ha confessato che sua madre lo ha sfidato quando ha visto le immagini nei media di tutto il mondo. Gli aveva permesso di aiutare, ma lo aveva avvertito di non sporcarsi. Sia il Ministero della Sanità che le ONG locali avevano avvertito dell’importanza di adottare misure di sicurezza quando venivano a contatto con il petrolio.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Após ajudar na remoção do óleo na praia, criança tenta – em vão – tirar as densas manchas de petróleo do corpo. Em contato com a pele, a substância causa queimaduras e irritação severas. ATENÇÃO: A manipulação direta não é recomendada. Para tal, recomenda-se o uso de luvas, botas e máscara. Desde agosto, as manchas atingem o litoral nordestino. Cabo de Santo Agostinho, PE – OUT/2019 Léo Malafaia/ @folhape #soslitoralnordestino

Un post condiviso da Léo Malafaia (@leomalafaia) in data:

Cosa succede in Brasile

Alla fine di agosto, i residui petroliferi hanno iniziato ad arrivare nel nord-est del paese e oggi colpiscono 2.500 chilometri di costa. Più di 1.000 tonnellate di greggio di petrolio sono già state raccolte, secondo la Marina brasiliana.

La compagnia petrolifera statale brasiliana Petrobras ha affermato che l’olio è stato estratto dal Venezuela, secondo l’ EFE . Tuttavia, le cause dello svuotamento sono ancora sconosciute.

Il governo ha mobilitato l’esercito per pulire le spiagge. Tuttavia, diverse ONG hanno riferito di negligenza nei tempi di risposta e hanno chiesto in una lettera aperta che le azioni fossero intraprese il più rapidamente possibile.

Fonte: www.bioguia.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...