Gli archeologi scoprono la tomba di 4000 anni in Egitto e sembra appena stata dipinta

Le imprese architettoniche e artistiche degli antichi egizi non cessano mai di stupire non solo nella creazione ma nella loro conservazione. Recentemente il Ministero delle Antichità del Paese, Khaled al-Enani, ha rivelato una “nuova” tomba ben conservata decorata con iscrizioni e rilievi colorati. La scoperta archeologica risale a più di 4000 anni fa, ma i colori vivaci dei rilievi appaiono freschi quasi come il giorno in cui sono stati dipinti.

Si dice che l’intricata tomba appartenga a un ufficiale di nome Khuwy, un nobile della quinta dinastia, un periodo che va dal 25 ° al 24 ° secolo aC. Alla presentazione, il ministro al-Enani ha portato 52 ambasciatori stranieri, addetti culturali e la famosa attrice egiziana Yosra, per ispezionare le vivide raffigurazioni.

Il Ministero delle Antichità egiziano ha appena svelato una tomba colorata di 4000 anni straordinariamente ben conservata

Loading...

Crediti immagine: AFP

La tomba di Khuwy è stata trovata nella massiccia necropoli di Saqqara, situata nel sud del Cairo. Il progetto della struttura è stato realizzato in una particolare forma a L, e comprende un piccolo corridoio che conduce a un’anticamera. Un’altra caratteristica unica che hanno trovato era un tunnel d’ingresso, in genere trovato solo nelle piramidi. Più oltre si trova la grande sala, che ospita i rilievi multicolori.

Crediti immagine: AFP

I colori ben conservati sono i colori associati ai reali, che, insieme alle caratteristiche strutturali uniche, hanno portato gli archeologi a credere che forse Khuwy avesse una relazione con Djedkare Isesi, il faraone di quel periodo, la cui piramide si trova nelle vicinanze. Una possibile connessione che hanno teorizzato è che i due erano collegati, mentre un’altra spiegazione è che è stata progettata in linea con le riforme dell’amministrazione statale e dei ceri funerari del faraone.

Crediti immagine: AFP

Insieme con i rendering delle tombe, gli archeologi hanno anche trovato i vasi della mummia e canopi di Khuwy – contenitori usati per contenere organi che sono stati divisi in più parti. Con questa ultima scoperta, i ricercatori sperano di ottenere una visione migliore del regno di 40 anni di Djedkare Isesi.

Crediti immagine: AFP

Questa tomba è solo l’ultima di una serie di scoperte archeologiche del Ministero delle Antichità. Nel 2018 rivelarono alcuni disegni “eccezionalmente ben conservati” a Saqqara e scoprirono un cimitero di massa di gatti rinvenuto con una collezione di rari scarabei mummificati. Il paese spera che queste scoperte contribuiranno ai loro sforzi in corso per rilanciare l’economia turistica, che non si è completamente ripresa dalle rivolte politiche del 2011.

Crediti immagine: AFP

Il Ministero delle Antichità in Egitto ha condiviso un video tour della tomba su Twitter

I visitatori sono rimasti ammirati dai bellissimi rilievi della nuova scoperta archeologica

Crediti dell’immagine: ThewhytesFush

Fonte: www.boredpanda.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...