Il sistema di controllo del credito sociale cinese vieta a milioni di persone di viaggiare in treno e in aereo

Sei un cittadino cinese e non hai pagato il conto, l’ammenda o le tasse in tempo? Hai camminato con il cane senza una guida in pubblico? Hai preso più di un posto sul treno? Quindi puoi dire addio al diritto di acquistare biglietti di aerei o treni ad alta velocità, e persino di lasciare il paese.

Alcuni anni fa abbiamo sentito parlare del sistema di credito sociale che era stato testato in alcuni gruppi in Cina per tenerli in linea, ma ora sappiamo che sta già funzionando. Un nuovo rapporto pubblicato dal governo cinese ha evidenziato che nel 2011 sono stati bloccati 17,5 milioni di acquisti di biglietti aerei o ferroviari a causa di bassi livelli di credito.

Il Centro nazionale di informazione sul credito pubblico cinese informa inoltre che a 128 persone è stato impedito di lasciare la Cina perché non hanno pagato le tasse.

Loading...

La Cina ha attraversato gli ultimi decenni di riforme e cambiamenti economici che hanno scosso le vecchie strutture sociali. Il Partito Comunista Cinese dice che le pene del credito sociale organizzeranno meglio questa società e faranno a tutti bene.

Lo slogan che è stato echeggiato nei social network statali cinesi è: “una volta che si perde la fiducia, si dovranno affrontare restrizioni ovunque”.

Anche le aziende sono nel mirino

Sei bambini sono morti e migliaia si sono ammalati con la formula cinese adulterata nel 2008


La Cina deve davvero risolvere molti problemi, come la copia eccessiva di prodotti illegali e la frode nelle sue industrie, che hanno una cattiva reputazione in tutto il mondo. Queste frodi sono addirittura dannose per il mercato interno cinese: chiunque abbia condizioni finanziarie finisce per importare articoli di base come il latte in polvere e il cibo per cani perché i lotti adulterati hanno già causato la morte di neonati e cani.

Pezzi mancanti nel puzzle

Nonostante il governo cinese abbia pubblicato tutte queste informazioni ottimistiche, non ha ancora rilasciato dati molto importanti. Uno è il numero di persone che vivono in regioni con sistemi di credito sociale.

Il partito al governo ha annunciato che vuole lanciare un sistema nazionale entro il 2020, ma deve ancora fornire dettagli su come funzionerà. Oltre alla restrizione sul miglior mezzo di trasporto, c’è anche la possibilità che le persone incluse nell’elenco delle restrizioni abbiano escluso l’accesso all’istruzione, il che è molto preoccupante.

Un altro problema è che i gruppi per i diritti umani affermano che i cittadini colpiti dal sistema di credito sociale non vengono informati direttamente sul loro status o su come uscire dalla lista.

C’è anche la denuncia da parte di attivisti dei diritti umani che le minoranze etniche e religiose sono state costrette a fornire campioni di sangue e far analizzare l’iride per fornire informazioni a un database genetico che mira a imporre un controllo ancora maggiore su questi gruppi.

Digitale, DNA, voce, viso e iris

La regione dello Xinjiang è controllata dal pugno di ferro dal governo cinese

Tahis Imin, un giovane di 38 anni uigurino, dice che è stato costretto a fornire il suo sangue, le sue impronte digitali, ha registrato la sua voce e  scansionato  il suo volto in quello che il governo ha definito una “visita medica gratuita”. Questi “dottori” hanno rifiutato di ascoltare il loro cuore ed eseguire altre procedure di base e hanno riferito di non avere il diritto di richiedere i risultati dei test.

Nelle zone in cui vi è una concentrazione di minoranze, come lo Xinjiang nella Cina nord-occidentale, la polizia e le autorità locali hanno telefonato o inviato messaggi a questi gruppi dicendo che gli esami erano obbligatori.

Lo scopo del governo, secondo il New York Times , è quello di rendere gli Uiguri più asserviti al Partito Comunista. Un ampio database potrebbe facilitare la persecuzione di qualsiasi uiguro che resista al governo. Migliaia di loro sono stati intrappolati nei campi di “addestramento professionale”, che sono in realtà campi di rieducazione politica e religiosa.

Le società occidentali che hanno fornito tecnologia per questa raccolta di dati delle minoranze cinesi hanno recentemente annunciato che smetteranno di fare affari nella regione di Xianjiang.

George Orwell sarebbe inorridito

L’autore del 1984 sarebbe inorridito (o molto soddisfatto della sua capacità di predire il futuro) con la direzione che stanno prendendo le cose in Cina. Approfittando della potenza di calcolo sempre più potente e di altre tecnologie per accompagnare e controllare i cittadini cinesi sembra addirittura degno di un finale tragico distopico.

Questo sistema di controllo fornisce gli strumenti per alcuni gruppi di essere oppressi e persino sterminati in un genocidio in proporzioni che farebbero sembrare l’olocausto un chip.

AP News , New York Times , ABC ]

Fonte:hypescience.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...