3 posizioni yoga per calmare l’emicrania

Come complemento ai trattamenti medici appropriati per ogni persona, lo yoga può essere uno strumento per mantenere uno stato mentale ed emotivo equilibrato, ridurre al minimo il dolore delle emicranie e prevenire la loro insorgenza. 

Le emicranie non sono alcun tipo di mal di testa. Chiunque ne abbia mai sofferto, sa bene che sono caratterizzate da dolore da moderato a intenso e può anche scatenare altri sintomi come nausea, debolezza, sensibilità alla luce o suoni. In breve, un’emicrania, a differenza di un mal di testa comune, può essere disabilitante.

Come complemento ai trattamenti medici appropriati per ogni persona, lo yoga può essere uno strumento per mantenere uno stato mentale ed emotivo equilibrato, ridurre al minimo il dolore delle emicranie e prevenire la loro insorgenza.

Loading...

Le emicranie mostrano spesso segni prima del loro insorgere che, quando diventano ricorrenti, le persone riescono a identificarli. Questi possono essere: vertigini, bagliori a vista o rigidità muscolare, tra gli altri.

In questi casi, lo yoga può aiutare a calmare il corpo e calmare la mente ; per contrastare l’ansia che può scatenare  l’inizio di un’emicrania.

Qui puoi trovare 3 posizioni yoga che possono aiutarti in caso di emicrania.

1. Balasana o postura del bambino

Appoggia i glutei alle ginocchia con stinchi e collo dei piedi ancorati al pavimento. Ora, inspira allungando la colonna vertebrale verso l’alto, espira piegandoti in avanti. Fai partire il movimento dalle anche e mantieni la spina dorsale distesa, sia quando ti abbassi sia quando sei in postura.   Adagia la testa sulla coperta, e appoggiando la fronte. Porta le braccia ai lati del corpo e abbandonale a terra.

2. Savasana

Questa posizione è una delle più ricorrenti negli esercizi di meditazione o di rilassamento. Aiuta a liberare il corpo, allenta  la tensione e libera  la mente.Basta sdraiarsi su una stuoia, chiudete gli occhi, diffondere le gambe un po ‘gli uni agli altri, allontanare le braccia dal corpo,  rilassare con ogni espirazione i muscoli del vostro viso e corpo.

3. Paschimottanasana

Per compiere questa postura portare in avanti entrambe le gambe. Per fare ciò, pensa sempre a piegarti in avanti con il petto in quella direzione (e non sulla schiena). Non importa dove arrivi. Resta lì ispirando ed espirando, rilassando la testa e il collo. Puoi anche appoggiare un cuscino sulle ginocchia e far riposare la testa.

Questa postura rilassa e rilascia la tensione muscolare nel collo e nelle spalle.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Fonti:

Natura e terapia

Fonte:www.bioguia.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...