loading...

Dall’Australia arrivano I primi pannelli solari stampabili a casa: saranno una rivoluzione green storica

Il mondo dovrebbe prepararsi ad affrontare una crisi energetica globale: è chiaro, ormai, che i tradizionali sistemi di produzione non potranno più sopperire a fornire energia al numero sempre crescente di dispositivi e sempre più esigenti in termini di consumo energetico.

Il Professor Paul Dastoor, dell’Università australiana di New Castle, è convinto che una soluzione alla crisi è offerta dal sole: “Il sole ci fornisce l’energia di cui abbiamo bisogno ogni giorno e noi semplicemente non la usiamo”. La sua ultima tecnologia sviluppata – dei pannelli solari flessibili e stampabili da casa – è una vera rivoluzione nell’ambito delle scoperte “verdi” per eccellenza.

immagine: newcastle.edu.au

C’è un grande problema che ancora non ha trovato soluzione: miliardi di persone non hanno praticamente accesso all’elettricità. Allo stesso tempo, l’energia prodotta in tutto il mondo presto non basterà più ad alimentare tutti i dispositivi tecnologici accesi.

Come si risolve tutto questo? Il segreto, secondo Paul Dastoor, è catturare quanto più possibile l’energia fornita da sole, sfruttando ogni tipo di superficie: tetti di case, tettoie, auto, tutto può diventare una centrale solare a sé.

Non si tratta di un miraggio: il team dell’Università australiana ha già sviluppato una tecnologia che potrebbe portare di nuovo in auge i pannelli solari, stavolta profondamente modificati.

Prima di tutto ci si sbarazzerà dell’ostacolo della rigidità dei pannelli, potendoli così installare anche su superfici curve. I pannelli solari con il marchio Dastoor, inoltre, saranno comodamentestampabili da casa, con una stampante che molti definiscono “casalinga”: costeranno meno di 10 dollari per metro quadro e l’installazione sarà così facile che qualsiasi persona con un minimo di manualità la potrà sbrigare.

Addio a tutti gli intermediari – rivenditori, gestori di energia, tecnici impiantisti – che per tutto questo tempo hanno fatto lievitare il prezzo dei pannelli solari, rendendoli inaccessibili a molte famiglie.

Al momento, i nuovissimi pannelli “fai-da-te” flessibili sono in fase di test in una fabbrica di pallet in Australia: se tutto va come previsto, la tecnologia potrebbe essere immessa sul mercato nel giro di qualche anno e segnare una vera rivoluzione “green”. I pannelli sono creati da una stampante che usa uno speciale inchiostro elettronico e dei fogli sottilissimi (al di sotto del millimetro).

Tutte quelle persone interessate a passare ad un impianto rispettoso dell’ambiente e a risparmiare sulla bolletta potranno finalmente scegliere una valida alternativa alla tradizionale energia, rivestendo la propria auto e qualsiasi altra superficie con dei pannelli prodotti in casa: tutto il processo sviluppato da Dastoor, tra l’altro, è uno tra quelli con minori emissioni e impatto sull’ambiente.

Non resta altro che rimanere aggiornati su quella che si prospetta come un entusiasmante evoluzione energetica! 

Fonti:

Fonte:www.curioctopus.guru

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...