Il suggestivo fenomeno in cui le cime degli alberi non si toccano

Probabilmente non ne avete sentito parlare di questo fenomeno, ma potrebbe essere apprezzato per la sua bellezza.

La “vela timida” (o in inglese “corona della timidezza”) è un fenomeno naturale di alcune specie di vegetali, in cui le corone degli alberi vicini di altezza simile non si toccano, ma sono separate da uno spazio.

L’effetto visivo è sorprendente, in quanto crea chiaramente confini definiti, come crepe o fiumi nel cielo.

Loading...

L’ipotesi principale

Anche se il fenomeno è stato osservato la prima volta nel 1920, gli scienziati non hanno ancora raggiunto un consenso su ciò che lo provoca.

Una teoria suggerisce che questo divario può essere causato da interruzioni dei rami in violente collisioni che si verificano durante tempeste e venti forti. Gli esperimenti hanno dimostrato che negli alberi con vele timide  create artificialmente, gradualmente colmano le lacune della chioma.

I ricercatori hanno anche scoperto che il fenomeno non si verifica quando gli alberi sono giovani, ma si sviluppa in seguito, una volta raggiunta una certa altezza e quindi sono in grado di influenzare il vento.

Alberi con tronchi sottili sono relativamente piccoli e hanno una ridotta capacità di resistere alle deflessione del vento. Così oscillando ampiamente nel vento  sono più propensi a collidere con l’ambiente circostante.

Dubbi

Uno studente dalla Malesia che ha analizzato le Dryobalanops aromatica, tuttavia, non ha trovato prove di rami con contatti dovuti a collisioni. Egli ha suggerito che le punte crescenti di questi alberi erano sensibili ai livelli di luce, e smettevano di crescere quando si avvicinavano al fogliame adiacente.

Forse la “vela timida” è una sorta di misura preventiva contro l’ombreggiatura (ottimizzare l’esposizione alla luce per la fotosintesi).

Alcuni suggeriscono che anche gli alberi presentano questo fenomeno come protezione, per prevenire la diffusione di larve di insetti che distruggono le foglie.

Uno dei pochi posti in cui si può osservare il fenomeno è l’Istituto di ricerca forestale della Malesia a Kuala Lumpur. Alcune delle foto che accompagnano in questo articolo sono state prese lì. L’immagine in alto è stata fatta da Dag Peak in Plaza San Martin a Buenos Aires, Argentina. [ ThisIsColossal , AmusingPlanet ]

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.