Perché viviamo sulla Terra e non su Venere?

La domanda, specie alla luce delle recenti osservazioni diKepler-452b, è tutt’altro che banale. Ora un nuovo studiopubblicato su Nature Geoscience da un team di scienziati dell’Università della British Columbia, suggerisce un nuovo percorso evolutivo che avrebbe permesso alla Terra di ospitare la vita, rispetto a pianeti come Venere e Marte.

» Read more

l’ex Urss aveva imparato a contattare gli alieni

Va bene porsi domande, cercare risposte anche “non ufficiali”, sospettare di chi vorrebbe fin troppo rapidamente archiviare l’argomento Ufo classificando i tanti casi di avvistamenti (o persino di incidenti sfiorati in volo) di oggetti volanti non identificati come semplici allucinazioni o bufale, ma il primo dubbio dovrebbe sempre riguardare l’autenticità dei documenti e delle fonti, che si tratti di informazioni […]

» Read more

LE RISORSE NASCOSTE DELLA NOSTRA PSICHE: LA “RESILIENZA”

In psicologia il termine “resilienza” indica la capacità dell’individuo di superare e di trarre forza da eventi stressanti e traumatici. di Enrico Maria Secci www.fisicaquantistica.it E’ un’espressione della duttilità della psiche e del dinamismo della personalità, che spiega come molti individui trasformino situazioni oggettivamente sfavorevoli in occasioni di cambiamento vantaggiose per la propria evoluzione verso la piena realizzazione di sé […]

» Read more

Come Aumentare il Colesterolo Buono e Ridurre il Colesterolo Cattivo

Secondo la Medical School di Harvard, diminuire il colesterolo cattivo del 10% può ridurre la probabilità di un attacco cardiaco o di infarto del 20%. Il colesterolo cattivo può raccogliersi sulle pareti delle arterie e provocare ostruzioni, che possono portare a malattie cardiache. Con la disciplina, puoi prendere delle misure per elevare il tuo colesterolo buono HDL e ridurre il […]

» Read more

Scoperto l’esopianeta roccioso più vicino alla Terra a soli 21 anni luce da noi

Un pianeta roccioso transitante, che eclissa ad intervalli regolari il disco della propria stella madre. Il suo anno, ovvero il periodo orbitale, dura appena tre giorni, il che rende la sua temperatura incandescente. Non è esattamente un gemello della Terra in senso stretto quindi, ma comunque un oggetto raro e prezioso per gli astronomi  

» Read more