11 fatti riguardanti l’igiene quotidiana che probabilmente non sapevate

Siete probabilmente coperti di batteri e materia fecale in questo momento. Praticamente ogni aspetto della vostra routine quotidiana tende ad essere nauseante, e le vostre abitudini igieniche sono molto peggio di quanto pensiate. Anche se questa lista non comprende tutte le situazioni in cui la vostra vita è un fiasco nella pulizia , vi può aiutare a migliorare le vostre abitudini sull’ igiene personale.

1. Il vostro antibatterico può alterare i livelli ormonali

1
75% dei saponi antibatterici contengono una sostanza chimica chiamata triclosan, che possono alterare i livelli ormonali, secondo quanto dimostrato dai test sugli animali. La Food and Drug Administration (FDA) sta indagando sulla sicurezza e i risultati sono inconcludenti. Triclosan si può trovare anche in detergenti per la casa e un po’ sul dentifricio.Indipendentemente dai  potenziali effetti del triclosan, la FDA ha concluso che il sapone antibatterico non è più efficace del sapone normale nella prevenzione delle malattie.

Loading...

2. Lavare i vestiti può liberarli dallo sporco, ma può coprirli  E. coli e feci

2
La ricerca condotta dal dottor Charles Gerba, professore di microbiologia presso l’Università dell’Arizona (USA), ha scoperto che solo lavando un carico di biancheria nella lavatrice si  possono trasmettere 100 milioni di batteri E. coli in acqua, che poi possono  essere trasferiti al successivo carico di vestiti. “Ci sono circa un decimo di grammo di escrementi in media nella biancheria intima”, ha detto Gerba. Per ridurre il problema, si suggerisce di compiere lavaggi a 60 gradi Celsius per la biancheria è rapidamente trasferirla ad un essiccatore, una volta che i batteri si moltiplicano in ambienti umidi.

 

3. Probabilmente spendete un sacco di tempo nella parte più sporca della vostra casa

3
Nel pavimento del bagno ci possono essere 2 milioni di batteri ogni 6 centimetri quadrati, mentre più di 500.000 batteri per 6 centimetri quadrati possono vivere solo nello scarico del lavandino della cucina. Eileen Abruzzo, direttore di controllo delle infezioni a Long Island College Hospital, New York (USA),  afferma che il lavandino della cucina è molto meno igienico del vaso della salute, dal momento che i piatti e pentole lasciati in ammollo sono un terreno fertile per i batteri, come E. coli e salmonella.

4. Tutto ciò che si mette in bagno non è pulito

4
Jamie Hyneman e Adam Savage di MythBusters confermato questa leggenda metropolitana: i bagni aperti portano la materia fecale a volare in aria. E sì, lo spazzolino da denti può essere coperto da germi fecali. Il Dr. Gerba spiega che dilavare il bagno con il coperchio aperto porta le particelle a galleggiare fino a 1,8 metri dal recipiente. Pertanto, assicurarsi che il coperchio sia chiuso.

5. Se vi asciugate le mani con essiccatori d’aria, potrebbe essere il momento di tornare ai tovaglioli di carta

5
Il Dr. Rodney Lee Thompson, epidemiologo ospedaliero presso la Mayo Clinic ha concluso dopo diversi studi che gli asciugamani di carta sono più igienici rispetto agli asciugamani. Per testare l’efficacia dei tovaglioli di carta, asciugacapelli  e idromassaggio riscaldato, il dottor Thompson ha anche scoperto che gli asciugamani di carta sono il modo più puliti. Gran parte del beneficio viene dato dalla velocità di utilizzazione degli asciugamani di carta per asciugare le mani. Per i tovaglioli di carta occorrono circa 15 secondi per asciugare le mani, mentre per gli essiccatori ad aria occorrono 45 secondi.

6. Gli apparecchi per i denti possono essere più disgustosi di quanto si pensi

6
I ricercatori dell’Università della California hanno trovato che il 67% dei dispositivi c’erano lieviti attivi, mentre circa il 50% avevano batteri tra cui MRSA, che può portare a pericolose infezioni. Gli apparecchi che non sono adeguatamente puliti sono una buona occasione per promuovere questi microbi dannosi. Detto questo, il problema si pone soprattutto per le persone che tengono i loro apparecchi in una scatola e li lavano appena rapidamente con acqua prima di metterli in bocca. Basta pulirli correttamente e non ci dovrebbero essere  problemi.

7. La regola del tre secondi semplicemente non esiste

7
“La regola dei tre secondi, probabilmente dovrebbe diventare la regola zero secondi”, ha detto il dottor Roy M. Gulick, capo della divisione di malattie infettive presso la Weill Cornell Medical College (USA). Secondo uno studio pubblicato su The Journal of Applied Microbiology, il 99% dei batteri viene trasferito immediatamente quando il cibo raggiunge il suolo. Alcuni piani possono essere più pericolosi di altri, le superfici dure e asciutte impiegano molto più tempo  a raccogliere batteri rispetto alle aree umide o tappeti. Il tipo di cibo è anche importante. Quelli con più alto contenuto di zucchero e sale sembrano raccogliere germi molto più lentamente.

8. Non pulire bene l’ombelico

8
I ricercatori hanno trovato 2.368 specie uniche di batteri dopo la pulizia solo su 60 ombelichi. Di questi, 1.458 possono essere completamente nuovi per la scienza. In questo stesso studio, l’ombelico di un uomo ha nutrito un batterio noto per esistere solo in Giappone.

9. Si può  combattere l’acne in modo sbagliato

9
In generale, è solo necessario utilizzare detergenti consigliati da un medico , non abrasivi come l’alcool per combattere l’acne, perché gli effetti collaterali di altri prodotti possono essere molto cattivi e potenzialmente possono peggiorare la situazione. Inoltre, la maggior parte dei problemi di acne di solito si verificano sotto la pelle in questo caso  i farmaci devono essere  veramente efficace. Saponi comuni possono anche liberare un sacco di olio, che tende a causare più acne . L’American Academy of Dermatology sottolinea che la maggior parte delle persone dovrebbero evitare i farmaci che formano l’umidità naturale della pelle.

10. Lavare i capelli ogni giorno è eccessivo

stbs4is9-102
Nel 1908, il quotidiano americano The New York Times ha pubblicato su una colonna un articolo per incoraggiare più donne a lavare i capelli. Ma Michelle Hanjani, dermatologo presso la Columbia University (USA) ha rilevato che se si lavano i capelli ogni giorno,si rimuove il sebo [oli naturali dei capelli] e le ghiandole ne produrranno di più. Si consiglia di lavare i capelli solo 2 o 3 volte a settimana. Se si sente la necessità di continuare a lavare i capelli ogni giorno, assicurarsi di utilizzare uno shampoo delicato, e non ripetere la dose.

11. Probabilmente non ti stai prendendo cura delle tue lenti a contatto

11
Praticamente nessuno ha una cura corretta delle proprie lenti a contatto come una ricerca americana ha rivelato. E ‘abbastanza facile ottenere un biofilm sulle lenti, che è uno strato sottile di batteri. Sciacquare con acqua di rubinetto fa sì che le lenti non assorbono acqua sterile. Riutilizzare la soluzione detergente (salina) aumenta quotidianamente il rischio di contaminazione e di infezione oculare. Inoltre, assicurarsi di sostituire la scatola del vostro obiettivo di frequente e rimuovere eventuali residui di liquido dopo il lavaggio, perché i batteri si accumulano sulle superfici bagnate. [HuffingtonPost ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...