«Le nanoparticelle ci fanno ammalare»

Da oltre 15 anni sono impegnati, insieme, nella ricerca sulle nanopatologie; da oltre 40 operano nel campo della ricerca biomedica. Sono stati dapprima ignorati, poi osteggiati, boicottati, criminalizzati. «Sosteniamo una tesi assai scomoda – spiegano Stefano Montanari e Antonietta Gatti – e cioè che molte patologie sono causate proprio dal nanoparticolato in cui siamo immersi, frutto di emissioni inquinanti ma […]

» Read more

Atlantide, mito o realtà? Scoperto a largo di Gela il leggendario Oricalco

In un relitto a largo delle coste siciliane è stato scoperto un misterioso metallo, la cui identità è ignota. Secondo gli archeologi marini potrebbe trattarsi dell’Oricalco, il leggendario metallo citato da Platone riferendosi alla mitica Atlantide. I 39 lingotti sono stati ritrovati sul fondo del mare tra i resti di un mercantile affondato nella prima metà del VI secolo a circa […]

» Read more

Gerusalemme. Nella Torre di David scoperto il tribunale dove ebbe luogo il processo a Gesù: è il palazzo di Erode.

Una scoperta archeologica nella città vecchia di Gerusalemme punta i riflettori su un luogo simbolo alle origini della Cristianità. Sono stati individuati  i resti del palazzo di Erode dove, secondo la tradizione dei Vangeli, Ponzio Pilato processò Gesù. All’origine della scoperta i lavori, iniziati quindici anni fa, per ampliare il Museo della Torre di David.

» Read more

Le 5 missioni spaziali piu’ folli del futuro

Viaggi nello spazio e missioni al limite del possibile, verso la sottile linea di demarcazione che divide la scienza dalla fantascienza. E se lo sbarco del lander Philae sulla cometa 67P ha rappresentato un inizio per la nuova era dell’esplorazione spaziale, si immagina quali potrebbero essere le missioni più strane, avventurose e realizzabili.   In attesa, dunque, che l’uomo su […]

» Read more

Braccio ingessato? Provate a pensare di muoverlo

Una volta tolto il gesso sappiamo cosa ci aspetta: un crollo della forza fisica al quale ormai ci siamo rassegnati. Ma un po’ di immaginazione velocizza i tempi di ripresa Se vi è mai capitato di rompervi un braccio (o una gamba, o così via) e dover portare il gesso per qualche tempo, la sensazione non vi sarà nuova: una […]

» Read more