Un pulcino che imita i bruchi velenosi per sopravvivere

I predatori sono spesso la causa principale di mortalità negli uccelli, per questo motivo, la selezione naturale testa strategie efficaci per aumentare le possibilità di sopravvivenza.
Tra questi uno dei più curiosi è la prole della cenerentola luttuosa  (Laniocera hypopyrra). Un eccellente esempio di mimetismo Batesiano ; in cui un animale imita altri meccanismi di difesa efficaci, in questo caso un bruco della famiglia velenosa Megalopygidae .

Pulcino di Laniocera hypopyrra imita un bruco della famiglia Megalopygidae

Pulcino di Laniocera hypopyrra

 

Gli esemplari adulti di uccelli cinereo  in lutto sono quasi interamente di colore grigiastro, con piccoli tocchi di colore.

Esemplare adulto di Laniocera hypopyrra

 

Ma quando i pulcini escono dalle uova sono di un colore arancio,  brillante e intenso, e hanno modificato le piume su tutto il corpo, per un possibile mimetismo  con i bruchi.

Loading...

Pulcino di Laniocera hypopyrra

I pulcini imitano i movimenti di un bruco quando minacciati, come si può vedere in questo video.
Con questo metodo i pulcini di Cinereous lutto  aumentare le probabilità di sopravvivenza contro i serpenti e scimmie, i loro principali predatori delle foreste pluviali del nord del Sud America.

Pulcino di Laniocera hypopyrra

Via: gepog.orgjstor.org

Autore:

Fonte:http://www.medioambiente.org/2014/12/un-polluelo-que-imita-las-orugas.html?utm_source=bp_recent&utm-medium=gadget&utm_campaign=bp_recent

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianeta blu e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter. Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,

aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.