L’albero con quaranta tipi di frutta

Lo scultore  della Syracuse University Sam Van Aken crea alberi con con oltre 40 tipi diversi di frutta. La maggior parte dell’anno, sembra un albero piuttosto ordinario, ma in primavera, i fiori dell’albero hanno varie tonalità di rosa, cremisi e bianco. Poi, da luglio a ottobre, porta 40 diversi tipi di frutta, tra cui mandorle, albicocche, ciliegie, pesche noci, pesche e prugne.

Sam Van Aken  coltiva  alberi di varietà autoctone che non sono normalmente vendute con l’intenzione di preservarle. 
Il suo lavoro è anche una relazione della scomparsa di molte varietà di frutta, dovuto solo da interessi economici.

Aken racconta a Epicurious . 

Loading...

La sua fonte principale è un frutteto alla Experiment Station di New York State Agricultural , che ha preso in affitto quando ha sentito che  il frutteto doveva essere abbattuto. Dopo lo sviluppo di una sequenza temporale di quando ciascuna delle 250 varietà  fiorisce in relazione reciproca, Aken ha  innestato alcune varietà di frutta sulla struttura di un unico albero. Quando il suo albero aveva  circa due anni, ha aggiunto più varietà su rami separati – una tecnica chiamata “chip innesto”, spiega Science Alert . Un nastro che comprende una gemma che viene inserita in una incisione nella struttura di lavoro. Dopo che la ferita guarisce durante l’inverno, il ramo diventa solo un altro ramo normale sull’albero, è possono essere potati come al solito.

Finora, 16 di questi alberi con 40 frutti sono stati cresciuti, ognuno ha circa cinque anni di vita. E un po ‘di aglio e menta piperita repellenti per tenere i cervi lontani.

“Con l’innesto di queste diverse varietà su un albero in un certo ordine può essere scolpisco come un albero in fiore”, dice . “Mi è stato detto da persone che hanno un albero nella loro casa che fornisce la quantità ideale e perfetta di  varietà di frutta.”

Janet Fang
Fonte: www.iflscience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.