Ecco i 6 alimenti che favoriscono il cancro

carne supermercatoMagari evitate di mangiarli. Eccovi l’elenco dei 5 alimenti che favoriscono il cancro e non solo…

5 cibi natalizi che favoriscono cancro, diabete e attacchi cardiaci

Cinque cibi mangiati durante le festività sono particolarmente malsani. Tutto dipende ovviamente dalle quantità, ma ci sono studi autorevoli che dimostrano come le seguenti pietanze possano portare a disfunzioni e arrecare danni all’organismo (cancro, diabete e scompensi cardiaci).

Loading...

I colorati biscotti di Natale

Se è colorato artificialmente, non è sano. Biscotti, torte, muffin e altre prelibatezze di questo genere contengono coloranti alimentari. Da evitare. I coloranti alimentari sono segnalati nelle etichette con la seguente dicitura: da E 100 a E 199. I coloranti alimentari sono stati ritenuti in grado di provocare iperattività nei bambini e persino correlati all’insorgere della Sindrome da deficit di attenzione (ADHD).

Qualsiasi cosa fatta con grassi vegetali

I grassi vegetali sono stati recentemente dichiarati “non sicuri per il consumo umano” dalla FDA. Contengono anche cadmio, un metallo pesante tossico. Praticamente tutti i biscotti comprati al supermercato, torte e altre prelibatezze contengono grassi vegetali. Controllate le etichette degli alimenti troverete scritto “olio di soia parzialmente idrogenato” o “grasso vegetale”. Evitate.

Qui trovate nel dettaglio gli effetti negativi dovuti al consumo dei grassi parzialmente idrogenati osservati sull’uomo e sugli animali.

Le carni a base di nitrito di sodio causano il cancro

Vi siete mai chiesti perché le carni imbustate al supermercato durano così a lungo nel loro imballaggio di plastica senza marcire? Perché sono miscelati con nitrito di sodio, una sostanza chimica che provoca il cancro e che uccide i batteri.

Il nitrito di sodio aumenta il rischio di leucemia, cancro del pancreas, cancro al colon, tumori cerebrali. Si trova in quasi tutte le carni confezionate.

Scrive Wikipedia: “Diversi studi hanno direttamente associato il cancro al colon ed altri tipi cancro con modalità alimentari relative al consumo di carne. Il World Cancer Research Fund (WCRF) e l’ American Institute for Cancer Research evidenziano come vi sia una chiara evidenza che le carni rosse e le carni lavorate, siano causa di cancro al colon, e che non esista un livello minimo di assunzione di carni processate che possa mostrare con chiarezza di non incrementare il rischio. Tale rischio è spesso associato alla presenza di additivi alimentari come nitriti e nitrati nelle carni stesse. Esse vengono additivate di nitrito di sodio (E 250) e di nitrito di potassio (E 249)”.

Bevande come lo zabaione a base di zuccheri raffinati

Combinano un alto contenuto di grassi lattiero-caseari liquidi con zuccheri liquidi. Alcuni neanche contengono uova, e altri sono realizzati con un alto contenuto di fruttosio e sciroppo di mais.

È interessante notare che la parte sana dello zabaione cono le spezie. Noce moscata e cannella, due spezie comunemente usati nelle ricette dello zabaione tradizionale. Purtroppo, la maggior parte degli zabaioni commerciali venduti oggi utilizza aromi artificiali invece di spezie reali. Se volete bere zabaione fatevelo da soli.

I ripieni e i dadi

Un ingrediente contenuto nei ripieni delle carni vendute al supermercato è il glutammato monosodico, una sostanza che provoca la morte delle cellule neurali ed altri problemi, come potete leggere qui. Il glutammato monosodico trova uso nell’industria alimentare come additivo ed è identificato dalla sigla E621. È un esaltatore di sapidità e l’ingrediente principale dei dadi da brodo e dei preparati granulari per brodo.

Leggete le etichette per essere sicuri di non comprare o consumare ripieni fatto con MSG (glutammato monosodico).

Fonte: www.naturalnews.com

 

Condiviso da:http://www.globochannel.com/2014/01/21/ecco-i-6-alimenti-che-favoriscono-il-cancro/

 

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

  • Se dovessimo stare attenti a tutto quello che si dice di non mangiare,moriremo di fame,io la fame l’ho patita prima,durante e dopo la guerra,non avevamo nemmeno il pane,quando c’era mio padre lo razzionava un tot al giorno,nel veneto si faceva il pane biscotto a quei tempi,raggion percui era difficile che si svillupassero i tumori attuali,certamente si deve prestare attenzione a tutti i cibi che mangiamo,l’unico sistema è mangiare poco,speccialmente alla sera,perchè causa ingofalmenti inutili e si fà fatica a smaltire l’eccesso,che a lungo andare può causare problemi cardiovascolari e non solo.

  • x Giancarlo:
    Oggi c’è cibo in abbondanza per cui non è difficile toglierne dalla lista alcuni troppo raffinati o con additivi da bollino rosso.

  • Lillo

    Salve, si dice; dimmi ciò che mangi e ti dirò chi sei. Io sono una persona con poca coltura ansi direi pochissima, Questo è un’appello che faccio al ministro della sanità. Per diminuire i costi della sanità secondo me bisognerebbe partire dall’asilo, cominciare a far capire hai bambini ciò che è pregiudizievole per la nostra salute. Io ho letto un libro di Manuel Lezaeta, un dottore Cileno, (La salute a portata di tutti oppure la medicina naturale alla portata di tutti.) Dove in questo libro ho potuto apprendere con parole povere come funziona il nostro organismo. Allacciandomi al discorso dei bambini far capire con delle figurine affissi sui muri dell’asilo alimenti che combinandoli tra di loro creano tossine nel nostro organismo, o che so cartoni animati. Io invito alle persone che non conoscono questo libro a leggerlo, e l’altro, li libro di Luigi Costacurta. La Nuova Dietetica. Insegnare ai bambini a mangiare a non mangiare a sazietà, ad alzarsi da tavola con un pizzico d’appetito, a non mangiare dolci dopo aver pranzato, a bere l’acqua, per esempio mezzora prima dei pasti, a masticare bene il cibo,e che prima d’ingoiarlo deve essere insalivato bene,non associare la frutta, se mangi la mela non finire con l’uva o l’anguria, in modo tale che non avvengono reazioni chimiche all’interno del nostro organismo. perchè questo, quando associamo la frutta ci sono acidi differenti che messi insieme creano tossine, che sono dei gas che salgono al cervello essendo che sono più leggeri. Potremmo parlare per esempio, di quando stiamo male di quando abbiamo la febbre, digiunare è importante, il nostro organismo si difende meglio, gli anticorpi reagiscono meglio in difesa del nostro organismo, quante cose ho imparato. Invece quando i nostri bambini avevano la febbre nella nostra ignoranza quasi forzavamo il bambino a mangiare tutto sbagliato. Comunque potrei parlare ancora, mi fermo qui. A me dico, mi ha aiutato moltissimo, a prevenire l’influenza ecc.. ecc…Un caro saluto . Io credo che i nostri dottori non sono contrari a ciò che ho detto. Però dico una cosa, mai un dottore mi ha spiegato queste cose. Se ritenete quando ho detto sopra sia sbagliato chiedo chiedo scusa a quei lettori che non la pensano come me e non considerate ciò che ho detto sopra.

  • mangia solo quello che la NATURA ti “offre” , !! e non quello che l’ uomo ti propone ” bellefatto”

  • Gli Oli vegetali si trovano ovunque!! Ma l’olio di oliva è vegetale, fa male anche questo ora!!!

  • Grazie Lillo, leggerò volentieri il libro che hai citato. Sono d’accordo con ciò che hai detto.

  • maria

    caro Lillo,a me è piaciuto molto quello che ho letto e lo reputo molto interessante.grazie mille,un saluto.

  • Bravo Lillo! Concordo tutto!

  • emilio anselmi

    ai bei tempi c’era la peste che decimava l’umanità, le guerre tutto l’anno, ora c’è il tumore che provvede ad eliminare un bel pò di individui, questo verrà presto sconfitto e nascerà una nuova piaga che combatteremo vinceremo, forse, e così via. dovremmo cominciare a nn bere….non respirare oppure essere felici e fatalisti e riconoscere che la vita in fondo è, rispetto all’eternità, un battito d’ali di farfalla… sono ottimista in fondo ormai rischiamo di essere troppi sulla terra quindi o speriamo nella colonizzazione di qualche pianeta sconosciuto in grado di far vivere l’uomo o lasciamo che falsifichino le targhette nei supermercati.
    . Il bello del futuro è che può durare all’infinito o all’improvviso verificarsi le condizioni di una nuova era glaciale e dovremmo preoccuparci delle targhette dei supermercati? coraggio chiudiamola con benigni La vita è bella!

  • salvatore

    Mi chiedo, ma se tutti questi additivi e conservanti vari sono nocivi, per quale motivo il ministero della sanità li autorizza; ieri le carni si consumavano con una macellazione giornaliera, nella grande distribuzione si propinano cibi a lunga conservazione c’è forse la complicità di chi autorizza la vendita ? Molte cose giuste, a mio avviso, sono state dette, ma meditiamo e potremmo trovare nella giusta alimentazione , quella che noi scegliamo e/o indichiamo ai ragazzi, alcuni risvolti sulla malattia del secolo: tra la frutta di stagione, le carni macellate al massimo da qualche giorno, i biscotti prodotti in casa, il consumo sistematico di legumi e verdure,…

  • giancarlo

    ma tutte le grandi industrie dovrebbero chiudere perché usano tutti prodotti non sani per la salute

  • sono daccordo con lei lillo ed il libro lo letto

  • cristina

    Sono Cristina,premetto che conoscevo giá alcuni pericoli alimentari ,

  • Anna

    Decisamente eccessivo e scientificamente scorretto.
    1) I grassi vegetali (olio extravergine di oliva è un grasso vegetale) provocano i tumoti????
    2) Le carni vendute al supermercato già confezionate sono “in atmosfera controllata o modificata” cioè all’aria viene tolto l’ossigeno ed aggiunta anidride carbonica o azoto-lo stesso contenuto per il 78% nell’aria che respiriamo- per contrastare la crescita dei batteri aerobi che utilizzano ossigeno.
    3) Il glutammato monosodico è il sale di sodio dell’acido glutammico, uno dei 20 amminoacidi naturali che costituiscono le proteine. È uno degli amminoacidi più abbondanti in natura, ed è possibile trovarlo in molti alimenti come latte, pomodori e funghi oltre che in alcune alghe usate nella cucina giapponese. Nessuno studio scientifico ha dimostrato alcuna tossicità e tantomeno cancerogenicità derivante dall’uso del glutammato. Perfino per la “sindrome da ristorante cinese”(cefalea, vasodilatazione cutanea, orticaria etc) è stata provata l’estraneità del glutammato. Il problema sta casomai nell’assunzione eccessiva di sodio (in quanto commercializzato sotto forma di glutammato di sodio) responsabile, insieme asd altri fattori, di ipertensione arteriosa.
    Continuo?

  • Giulio

    Ma perché mangiare tutti questi cibi, per morire lentamente di tumore,
    … quando il fumo, la droga e l’alcol lo fanno rapidamente?

  • E tutti gli alimenti senza lattosio, quindi vegetali, sono anche quelli da controllare?

  • KlaFenice

    L’articolo è interessante per come per come viene scritto ci sono delle inesattezze che possono creare “panico” sono i grassi vegetali IDROGENATI che creano problemi per la salute, quando viene scritto olio vegetale, grasso vegetale in un etichetta è perchè NON ci vogliono dire che grasso contiene e solitamente parliamo Olio di palma che non è x nulla salutare, oppure mix di olii di cui non si sa la provenienza oppure margarine idrogenate, o burri fatti con soia OGM. Ma altri grassi vegetali come l’olio d’oliva, l’avocado, le noci ecc… questi sono tutti grassi vegetali importantissimi per il nostro corpo e che non provocano il cancro ANZI come nel caso x esempio dell’avocado sono così pieni di antiossidanti e grassi BUONI che paradossalmente possono aiutarci a tenerlo lontano. Poi x tutti gli altri alimenti sono pienamente d’accordo che sarebbero da evitare come la peste!!!!

  • federico

    Queste sono tutte sciocchezze non degne di nota. Sulla carne non viene additivato NULLA!! altrimenti sarebbe scritto; la carne viene venduta entro max 48 ore e questo credo lo sappiano tutti i consumatori. Ad un certo punto si cita wilipedia, che com’è notorio a tutti, è l’enciclopedia degli asini di oggi e di domani infatti qualunque cretino può scrivere quello che vuole e se è amministratore può fare ciò che gli pare senza controlli.
    Le merendine è opportuno non consumarle per ragioni note a tutti i genitori.
    Facciamola finita, quindi, di fare allarmismo per accontentare questa o quell’altra tipologia di alimenti.

  • Gustavo

    Attenzione, il problema è la dicitura in etichetta. WQuando il produttore indica grassi/olii vegetali sta implicitamente dicendo che non contiene olio di oliva extravergine. Altrimento dovrebbe indicarlo esplicitamente

  • Aspide

    E di tutta la frutta e verdura che arriva dalle terre dei fuochi ne vogliamo parlare?
    E delle mozzarelle di bufala campana alla diossina?

  • strein

    ma chi te l’ha detto!!! il problema sta nei prodotti importati che ovviamente devono essere conservati più al lungo. Insomma la differenza tra lidl e la coop.

  • strein

    ma perchè ci credi?

  • alessandra memmi

    Si capisce che quando si parla di grasso vegetale si intendono i grassi idrogenati e non i comuni oli di oliva, girasole ecc… Ora per fortuna molte ditte producono senza aggiunta di tali grassi ma, attenzione: l’olio di palma e di cocco non sono molto sani per le arterie. Per quanto riguarda le carni non mi pronuncio con certezza ma credo che quelle addizionate di conservanti abbiano l’obbligo di dichiararlo. Il glutammato è certamente dannoso: una cosa è assumere un amminoacido nel contesto complesso di sostanze in cui si trova in natura, un’altra è isolarlo e infilarlo dappertutto.

  • monica

    se stiamo a guardare tutto non si potrebbe mangiare e bere più niente. Io vado a comprare la verdura dal contadino, ma questo non significa necessariamente che sia più sana di quella che vendono al super, il terreno di certo, non è proprio sano, una cosa sicura , è perchè le ho viste con i miei occhi, sono le uova, le galline che le depongono razzolano per il campo belle libere. Be’ per la carne il discorso è più complicato, si cerca di non mangiarne troppa anche se alle volte non è così semplice. In realtà noi non sappiamo neanche la metà della verità, si cerca di fare le cose giuste nella speranza di fare le scelte più corrette.

  • parliamo anche di tutti i fitofarmaci e diserbanti che usano nelle campagne padane, nelle risaie. la frutta delle regioni del nord che x mesi non cambia aspetto e non marcisce.gli ogm che da decenni ci propinano a nostra insaputa. avete mai provato ad andare nei consorzi agricoli autorizzati a vendere fitofarmaci dove cisono prodotti x accompagnare le colture dalla semina alla maturazione della frutta e verdura sopratutto fuori stagione.

  • steven

    Concordo! In questo discorso c’è del razionale! Vero è, comunque , che di chimica ne esista molta in tanti prodotti alimentari, ma, allergie a parte, credo che il problema sia in termini anche di quantià assunta e gentica della persona! Cordialità.

  • annabella

    perchè non hai idea di quali e quanti interessi economici ci siano dietro…

  • Mi sembrano un po troppo allarmanti queste considerazioni e soprattutto scritte da persone poco esperte che vogliono fare più allarmismo e sensazionalismo che altro.
    Anche noi sul nostro blog trattiamo alcuni argomenti di sicurezza alimentare con rigore scientifico cercando di adottare uno stile comunicativo e alla portata di tutti. Veniteci a trovare
    http://www.naturaceutica.eu

  • Chiara

    Io ho fatto uso di eroina, cocaina e alcol per 13 anni, ho iniziato a 12 anni con l’eroina. Ora ho un tumore. Risultato delle analisi? La droga non c’entra nulla, il mio corpo si è ammalato a causa di un batterio contenuto nel cibo. E’ uscito fuori che sono intollerante ad alcuni cibi se combinati ad altri. Mi hanno detto che è un batterio molto comune e che il corpo solitamente è in grado di attaccarlo e sconfiggerlo da solo, il mio corpo non è stato in grado.

    Con questo non dico certo che la droga fa bene, anzi! Spero davvero che venga eliminata dalla faccia della terra per tutti i danni che provoca! Ma è giusto preoccuparsi di ciò che si mangia, io ormai non credo più ai dottori e sinceramente la risposta che mi hanno dato mi sembra ” quasi inventata pur di dirmi qualcosa!” ma al di là del cancro, ho avuto anche diverse reazioni alle combinazioni con i cibi, dermatiti, diarrea, mal di stomaco, mal di testa pressione alta e tutto questo da prima dell’adolescenza. Per dirne una, mozzarella e pomodoro, la classica caprese, a me provoca una dermatite sulla pancia, sulle gambe e in parte sul collo, magari alla maggior parte delle persone non provoca nulla se non un gusto eccezionale. Ma attenti davvero a ciò che mangiamo! Ci riempiono di veleni!

  • REVS

    L’amianto sopra le vostre case provoca 25 mila morti annui

  • Anna

    A proposito di salumi confezionati…Mi sono accorta che ad esempio per quanto riguarda il prosciutto crudo (ma penso valga anche per gli altri salumi) l’unica ditta (almeno, per quella che è stata la mia ricerca al supermercato) che non utilizza i nitriti è la PRINCIPE: sull’etichetta si legge che come ingredienti sono presenti “coscia di maiale e sale”, stop! Se poi si va sul sito della ditta per ogni suo prodotto sono indicati gli ingredienti, oltre a tutte le altre informazioni da etichetta, mentre sul sito della Ferrarini o del Parmacotto ad esempio non si trovano, parlano solo di valori nutrizionali e mettono in evidenza l’assenza di lattosio o glutine. Ma com’è possibile tutto questo?? eppure siamo di fronte a prodotti italiani e a “grandi” marche…! Non si può nemmeno più comprare i salumi al banco allora, perché non sappiamo cosa c’è dentro, meglio il confezionato che permette di leggere l’etichetta, anche se come si sa sarebbe meglio utilizzare alimenti tagliati al momento…Questa scoperta cmq mi ha lasciata piuttosto senza parole.

  • Perdete il tempo in altro modo piu proficuo , senza stare a raccontare la morte del lupo,se si dovesse analizare le cose che provocano il cancro si morirebbe di fame perche tutto e inquinato pure la gente,. una cosa fondamentale nella vita ci vuole culo e fortuna senza naturalmente buttare il buon senso.

  • pippo salvi

    non muoriamo di cancro perche’ inquiniamo acqua e le falde? e la beviamo?
    non muoriamo di cancro perche’ inquiniamo la terra con i rifiuti sulla quale coltiviamo ed alleviamo? e mangiamo verdure che non si sa da dove provengano?
    non respiriamo l’aria inquinata dalle polveri sottili di scarichi industriali ed autovetture di nuova generazione che scaricano i filtri antiparticolato bruciando le stesse e scaricandole nell’aria? . Basta New AGE e Filosofia ! viviamo cementificando , inquinando e rovinando consumando le risorse del nostro mondo quindi muoriremo di un cancro o di una malattia sempre procurata da nostro modo superficiale di vivere !

  • Bartolomeo

    Per fortuna che ci sei te Anna, a dire qualcosa di saggio in un mare di fesserie. Bartolomeo.

  • Marco

    L’olio di oliva tranquilla che non lo usano..troppo pregiato! Comunque anche in quel caso meglio comprarlo al frantoio..più sano e più buono!

  • Andy

    Il cancro siamo noi stessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.