Quanta natura sprechiamo? L’altro volto dello spreco alimentare

Lo spreco alimentare non è solo un problema di alimenti: per produrre tutto il cibo che sprechiamo, ogni anno in Italia buttiamo nel cestino fino a 1226 milioni di metri cubi di acqua, 24,5 milioni di tonnellate di CO2e e il 36% dell’azoto da fertilizzanti. È il quadro che emerge dal rapporto WWF “Quanta natura sprechiamo” e dall’indagine realizzata da […]

» Read more

Come coltivare (e raccogliere) le erbe aromatiche e le piante selvatiche – Parte I

Un po’ come per le erbe selvatiche, già migliaia di anni fa i nostri avi impararono a riconoscere le piante aromatiche commestibili e utilizzarle per scopi alimentari, curativi e in alcuni casi magici. Molto spesso, infatti, alcune piante aromatiche venivano bruciate in onore del dio Sole, della Luna o della Madre Terra per celebrare la nascita di un bambino o propiziare il raccolto futuro. Bruciandole, […]

» Read more

Australia, ritrovato un mondo perduto [PHOTOGALLERY]

Gechi, scinchi e rane mai viste nell’altopiano di Cape Melville  Una spedizione scientifica della James Cook University e di National Geographic nella penisola di Cape York, ha trovato in Australia, nel misterioso nord-est, tre “nuove” specie di vertebrati, un geco con la coda a foglia, uno scinco dorato ed una  rana “boulder-dwelling”, che sono rimaste isolate per milioni di anni […]

» Read more

Sclerosi multipla, ipotesi cura dalle cellule della pelle trasformate in staminali

Lo studio è pubblicato su ‘Nature Communications’ dai ricercatori dell’Istituto di neurologia sperimentale del San Raffaele di Milano. Un lavoro condotto in collaborazione con il gruppo guidato dalla scienziata-senatrice a vita Elena Cattaneo. Nei topi malati i ricercatori hanno dimostrato la capacità delle staminali di ricostruire la mielina danneggiata di Redazione F.Q. –   Cellule della pelle ringiovanite fino allo stadio di bambine, […]

» Read more

UN MONDO DI LAVA È IL PIANETA EXTRASOLARE ROCCIOSO PIÙ SIMILE ALLA TERRA

Gli astronomi hanno scoperto il primo pianeta extrasolare con dimensioni e composizione simili alla Terra: si tratta di Kepler-78b. Anche se è un pianeta roccioso, però, le somiglianze con la Terra finiscono qui: ruota intorno alla sua stella in 8,5 ore e questo lo rende un mondo in fiamme non adatto alla vita come noi la conosciamo.

» Read more