loading...

Incredibile scoperta: i ragni usano i campi elettrici per volare

Incredibile scoperta: i ragni usano i campi elettrici per volare

Probabilmente non lo sapevi, ma gli scienziati lo sapevano: i ragni possono volare. A volte quando piove o quando hanno voglia di migrare, usano il vento e la loro seta per eseguire un comportamento noto come un “evento in mongolfiera”.

Volano? Sì!

“Quando pensiamo agli organismi presenti nell’aria, i ragni di solito non vengono in mente”, hanno spiegato i ricercatore dello studio, Erica Morley e Daniel Robert, dell’Università di Bristol, UK. “Tuttavia, questi artropodi senza ali sono stati già trovati quattro chilometri nel cielo, spargendosi per centinaia di miglia.”

 

Morley e Robert ora propongono che i ragni viaggiano tanti chilometri attraverso l’atmosferica tramite il gradiente di potenziale elettrico (GPA), un circuito elettrico tra la Terra e l’ionosfera, la parte superiore dell’atmosfera del pianeta che viene ionizzato dalla radiazione solare.

Le tempeste si comportano come una gigantesca batteria per il GPA, trasportando e trattenendo tali campi elettrici nell’atmosfera.

L’idea che il comportamento in mongolfiera dei ragni fosse causato da questo circuito fu innalzata per la prima volta nel 1800 da Charles Darwin, mentre lo scienziato osservava centinaia di ragni atterrare sul mare del Canale di Beagle in un giorno calmo. Alla fine, è stato scartato senza essere testato.

L’esperimento

Nel 2013, un diverso gruppo di ricercatori ha presentato una teoria secondo cui i campi elettrici potrebbero essere almeno parte della strategia di espansione dei ragni.

Morley e Robert si interessarono all’ipotesi e decisero di verificare se gli animali rispondessero effettivamente ai campi elettrici e alle loro fluttuazioni.

I ragni del genere Erigone sono stati isolati in un ambiente privo di stimoli, come il movimento dell’aria o l’elettricità atmosferica, in cui i ricercatori hanno attivato un campo elettrico artificiale per osservare cosa è succedeva.

 

Il team ha scoperto che i ragni erano in una posizione di mongolfiera quando il campo era attivo e le forze elettrostatiche nel campo da sole erano sufficienti per alimentare l’evento. Quando il campo elettrico è stato spento, i ragni sono semplicemente scivolati.

Il ruolo dell’elettricità

I ragni hanno peli sensoriali chiamati tricobotroni, che si muovono in risposta ai campi elettrici. Gli scienziati credono che siano loro a consentire agli spider di rilevare il GPA.

“Non sappiamo ancora se i campi elettrici sono necessari per consentire il ballooning. Sappiamo, tuttavia, che sono abbastanza “, ha spiegato Morley.

Gli scienziati pensano che, in natura, gli animali sono più propensi a utilizzare combinazioni di questi fattori, come il vento e il GPA, per eseguire le mongolfiere. Il video qui sotto mostra alcuni esempi: [ ScienceAlert ]

Fonte: hypescience.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...