loading...

Perché le proteine ​​vegetali sono meglio di quelle animali

Diversi studi hanno concluso che mangiare carne come fonte di proteine ​​non è la cosa più intelligente che possiamo fare.

E’  meglio investire sui vegetali . E ci sono buone ragioni per spiegare perché le fonti di proteine ​​vegetali, come i fagioli, sono un’alternativa più salutare alla pancetta. 

La carne animale è conosciuta per le sue molte sostanze nutritive. Se si mangiano diverse varietà di carne, si possono assumere nell’organismo  tutti gli aminoacidi necessari per la fabbricazione di  proteine ​​corporee, e vitamine come la B12, niacina, tiamina, B5, B6, B7 e vitamine A e K.

Tuttavia, se si sostituiscono tutte le proteine ​​animali con una dieta altrettanto diversificata di proteine ​​vegetali come noci, semi e fagioli, in pratica si ottiene lo stesso risultato. Questi alimenti sono  pieni di nutrienti simili alla carne animale.La più grande differenza è la vitamina B12, che la maggior parte delle piante non può produrre. È possibile ottenere la B12 da alghe commestibili e cereali fortificati, anche se il modo più semplice è attraverso l’integrazione o l’ingestione di prodotti animali.

In generale, tuttavia, le proteine ​​vegetali sono molto più sane delle loro controparti animali. Oltre ad offrire gli stessi profili vitaminici, contengono più nutrienti in meno calorie e hanno una cosa che le proteine ​​animali non hanno: la fibra.

La fibra

Il dietista Andrea Giancoli, spiega che la fibra aiuta la digestione, promuove un microbioma intestinale sano ed è fortemente associato con un minor rischio di malattie cardiovascolari.Un punto importante a favore delle  verdure.

Il grasso

Un altro motivo per cui le proteine ​​animali  possono  essere nocive per la salute è perché sono solitamente accompagnate da grassi. Il grasso è una delle ragioni per cui le bistecche e gli hamburger possono risultare deliziosi. Ma il grasso tende ad  intasare il  cuore. “[Con le proteine ​​vegetali] si ottengono meno grassi saturi e si controlla il colesterolo”, afferma Giancoli.

I grassi saturi contribuiscono alle malattie cardiovascolari perché aumentano i livelli di colesterolo cattivo. Alimenti come noci, avocado e pesce hanno, ad esempio, meno grassi saturi rispetto alle carni rosse. In quanto tali, sono alimenti soprannominati “grassi sani”.

Cancro

Probabilmente avete sentito  dalle notizie divulgate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che le carni rosse trasformate, come pancetta e salsiccia, sono cancerogene.L’assunzione di carne rossa  è stata collegata al cancro del colon-retto, in particolare,  e al cancro del pancreas e della prostata.

Anche le carni grigliate possono avere alcuni composti cancerogeni.

Per quanto riguarda il rischio di cancro, la carne non è il nostro peggior nemico. Le  recenti stime dell’OMS suggeriscono che il numero di casi annuali di cancro causati dall’assunzione di carne rossa è di 50.000, rispetto a 200.000 per l’inquinamento atmosferico, 600.000 per l’alcol e 1 milione per il tabacco. Ma il numero non è esattamente insignificante, giusto?

I vegetariani vivono più a lungo

Gli studi che hanno messo a confronto la salute di chi consuma proteine animali rispetto a chi consuma quelle vegetali,tenendo conto anche di altri fattori  come classe socioeconomica, peso e abitudini di esercizio,hanno rilevato che  coloro che mangiano vegetali tendono a vivere più a lungo e ad essere più sani .

Ad esempio, queste persone tendono ad avere meno malattie cardiovascolari e meno casi di cancro. Ci sono quasi certamente alcuni piccoli fattori che contribuiscono all’associazione: le persone che mangiano proteine ​​vegetali sembrano consultare il proprio medico più regolarmente e ottenere così una migliore assistenza preventiva. Possono anche tendere a vivere in posti meno inquinati.

Ma poiché ci sono ancora correlazioni tra consumo di proteine ​​vegetali e salute generale anche dopo questi aggiustamenti di controllo, le analisi hanno concluso che i fattori dello stile di vita da soli non sono responsabili della correlazione.

Rimane quindi il messaggio: l’assunzione di  proteine ​​vegetali  al posto di quelle  ​​animali, in particolare per quanto riguarda le carni rosse trasformate, può conferire un sostanziale beneficio alla  salute. Non si deve rinunciare totalmente alle proteine animali,, ma moderarne i consumi è sicuramente una buona idea. [ POPSCI ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...