loading...

James Oliver, l’alieno arrivato dal futuro

Parla inglese, ma dice di arrivare da un altro pianeta e da un’altra epoca e sostiene di vivere sulla Terra da quando la sua astronave ha avuto un guasto. La storia di James Oliver, sedicente alieno nonché viaggiatore del tempo,  gira da un po’ di tempo sul web, ma ora ha ottenuto una certa notorietà dopo che Apex Tv lo ha sottoposto alla macchina della verità. Un test superato a pieni voti.

Collegato ad un poligrafo che ne ha registrato battiti del cuore, sudorazione e respirazione- che si alterano anche impercettibilmente quando si mente- il buon James ha risposto ad una serie di domande che gli ha rivolto l’intervistatore senza mai commettere passi falsi: il “rivelatore di bugie”  lo ha trovato sempre sincero. Avrebbe detto la verità, anche se non ne abbiamo la riprova, visto che la telecamera non ha mai inquadrato lo schermo del poligrafo nè il tracciato registrato. Ma davvero James arriva da un mondo alieno e da un anno equivalente al nostro 6491?

Il giovanotto- perché tale sembra, anche se ha la testa coperta da un cappuccio nero e il volto oscurato- ha raccontato di essere una specie di archeologo, che studia le diverse culture del passato: per questo va a zonzo nello spazio, da un pianeta abitato all’altro (che, per inciso, sarebbero parecchi) e nello stesso tempo va a spasso nel tempo, indietro di secoli e millenni. Ecco perché è sbarcato pure sulla Terra. Ma c’è stato un imprevisto: lo scorso gennaio, la superluna ha interferito con l’invio di un programma di upgrade del computer della sua astronave e i circuiti si sono danneggiati.

IL PRIMO VIDEO DEL SEDICENTE ALIENO

IL PRIMO VIDEO DEL SEDICENTE ALIENO

“Questo è il motivo per cui sono bloccato qui ed è un vero peccato perchè tutte le mie apparecchiature di scansione sono gestite dalla mia nave e ovviamente non ne ho l’uso in questo momento. Quindi non posso nemmeno lavorare: sono curioso di sapere cosa è successo in tutti gli altri mondi nello spazio e nel tempo e non posso fare ciò che avrei voluto fare,” ha dichiarato nel primo video diffuso da Apex TV. James aspetta ora che una squadra di soccorso lo venga a prendere, ma potrebbero volerci giorni come centinaia di anni– i viaggi nel tempo hanno un certo margine di errore, evidentemente…

Da dove proviene esattamente non l’ha rivelato e nemmeno come si chiami l’organizzazione di cui fa parte (“non posso entrare nei dettagli, è contrario alla policy della compagnia”, le sue esatte parole), ma arriva da un sistema planetario lontano dal nostro e lì il modo per calcolare gli anni è molto diverso, anche se usando formule matematiche ed equazioni ha capito di vivere in quello che per noi è il 6491. Però ha faticato non poco a capire la nostra suddivisione dei mesi. “Febbraio ha 28 giorni, altri mesi ne hanno 30, altri ancora 31. Per voi avrà pure senso, ma a me fa girare la testa”, ha detto il povero James.

IL PERICOLO PIU' IMMINENTE? IL SUPERVULCANO DI YELLOWSTONE

IL PERICOLO PIU’ IMMINENTE? IL SUPERVULCANO DI YELLOWSTONE

L’alieno venuto dal futuro ci ha messo in guardia su un pericolo piuttosto imminente: l’esplosione del supervulcano di Yellowstone. Un evento così devastante da distruggere gli interi Stati Uniti e da rendere impossibile i voli aerei- a causa della massiccia immissione di cenere nell’atmosfera- per almeno 5 anni. Quando accadrà? “Entro i prossimi 200 anni”, la sua previsione. Praticamente la stessa avanzata dai nostri scienziati sulla base della crescente attività tellurica della zona. Come fare per salvarsi? “Fuggite il prima possibile”, il suo consiglio.

Altro argomento sul quale James Oliver si dimostra molto sensibile è il surriscaldamento globale, in parte prodotto dall’attività umana, in parte fenomeno ciclico  del pianeta Terra. Ma in questo periodo storico, spiega,  i due fattori concomitanti si stanno sommando portando ad un innalzamento pericoloso delle temperature con conseguenti alterazioni climatiche: prepariamoci a sperimentare nel prossimo futuro un clima sempre più torrido e tropicale, con uragani e tempeste. Anche questo suona come già sentito.

Per parlare di temi più lievi, l’ET arrivato da lontano assicura che presto le nostre case (e le nostre vite) saranno gestite dall’Intelligenza Artificiale, meglio, da un assistente personale digitale che guarda caso si chiamerà Siri. E quando andremo al cinema indosseremo strumenti e sensori collegati al sistema nervoso che ci “proietteranno” le immagini direttamente nel nostro cervello e ci faranno percepire le esatte sensazioni che vivono i protagonisti della storia. Lo stesso accadrà con  i video giochi: ci entreremo letteralmente dentro- vivremo dunque una realtà virtuale potenziata, più o meno come in Assassin’s Creed.

NEL FUTURO, DIVENTERA' REALE QUANTO IMMAGINATO NEI VIDEOGIOCHI

NEL FUTURO, DIVENTERA’ REALE QUANTO IMMAGINATO NEI VIDEOGIOCHI

E poi ancora ha anticipato che un giorno, causa sovraffollamento della Terra,  viaggeremo anche noi per il sistema solare con grande facilità, per creare altrove nuovi insediamenti umani, che avremo cellulari ultratecnologici di tipo olografico ed impianti sottopelle nei quali saranno custoditi tutti i nostri dati personali- e anche il nostro denaro. Tante informazioni, ma tutte generiche, per evitare di provocare “increspature” nel tempo, ossia alterazioni nel corso della realtà che potrebbero modificare il nostro presente e quindi anche il nostro futuro.

James ha poi assicurato di conoscere personalmente parecchi alieni, anzi, il suo miglior amico viene da un’altra galassia. “Tecnicamente, alieno è chi è di un altro mondo e quindi ce ne ho davanti uno anche adesso”, ha risposto durante il test con il poligrafo alludendo al suo intervistatore terrestre. Tutto qui? Sì. Nessuna prova, nessun elemento verificabile. Ha glissato infatti la domanda che poteva-nel giro di pochi anni- dimostrare se è davvero chi dice di essere. “Chi sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti?”, gli hanno chiesto. “Non posso dirlo, ho dei limiti in quello che posso rivelare.”

SABRINA PIERAGOSTINI

Fonte: www.extremamente.it 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...