loading...

Otto cose che fate che il vostro cane odia segretamente

I cani non sono bravi a mantenere i segreti,sono in qualche modo libri aperti di emozioni e comportamenti.

C’è qualcosa che fate che i vostri  cani non amano di cui non siete a conoscenza? Beh, è ​​difficile da dire, perché i cani hanno le loro personalità, comprese le loro stesse debolezze idiosincratiche, pet peeves e soggetti di adorazione.

“È ridicolo dire ‘i cani odiano x’ come ‘le persone odiano x'” , ha detto a IFLScience la prof.ssa Alexandra Horowitz , rinomata  ricercatrice di cognizioni sui cani presso la Columbia University.

Il vostro cane potrebbe rispondere in modo diverso a vari stimoli rispetto agli altri cani. Se non siete sicuri, cliccate qui per vedere se stanno mostrando segni di stress.

Strappandoli via dalle loro curiosità 

“Gli uomini non danno  molto valore agli odori, ma i cani vivono in un mondo olfattivo: quando andate a spasso con il vostro cane,voi  per lo più vedete e i cani per lo più odorano”, spiega Horowitz.

“Quindi le persone che portano  i loro cani al guinzaglio ma li tirano costantemente via dai loro tentativi di annusare ogni marciapiede, tagliafuoco, albero,  altri cani  ect.,non si rendono conto di quanto  deve essere orribile per il cane. Sta solo cercando di vedere il mondo. ”

Solo perché non vedete o sentite alcun odore di valore per voi, ciò non significa che lo stesso si applichi ai vostri cani.

Confinamento solitario durante i fuochi d’artificio

È risaputo che i cani, dopo aver sentito i fuochi d’artificio, sono intensamente stressati. Ovviamente,non potete spiegare loro che è qualcosa che serve  per celebrare l’indipendenza dal tirannico re britannico di diversi secoli prima. La maggior parte delle persone, giustamente, tiene i propri cani al chiuso in un posto il più silenzioso possibile per mantenerli calmi.

Come notato da Battersea Cats And Dogs Home, tuttavia, non dovreste confinarli in una stanza . Quasi certamente cercheranno  di sfuggire al rumore, e chiuderli in un posto piccolo potrebbe metterli nella condizione  di ferirsi mentre cercano di scappare. Create uno “spazio sicuro” in cui possano  nascondersi, ma non fateli sentire intrappolati.

Soffocando l’indipendenza

Sì, i cani sono fedeli compagni e la loro quasi implacabile capacità di rimanere sempre al vostro fianco è uno dei tanti motivi per cui sono così amati. Sono animali individuali, tuttavia,   e anche loro hanno bisogno di sentirsi indipendenti, fino a un certo punto.

Battersea Cats And Dogs Home sottolinea che è possibile “scoraggiare il bisogno e ridurre lo stress del cane a lungo termine promuovendo gradualmente  la loro indipendenza”. Per far ciò,viene consigliato di  creare attività che possano essere svolte senza di voi; installate i cancelli del bambino in casa per scoraggiarli a seguirvi sempre.

Quando li lasciate a casa , i vostri cani da compagnia diventano ansiosi. Fate in modo  di  rassicurarli,dedicandogli molte  attenzioni  prima di uscire di casa,- questo ridurrà la loro ansia da separazione.

Stranieri in posti nuovi

Alcuni  studi hanno dimostrato che i cani amano ambienti nuovi, ma solo quando sono lì con persone che conoscono bene. Un  documento del 2014 ha rilevato  lo stress nei cani, misurato in base alla frequenza cardiaca,e si è  notato che esso è stato indotto quando sono stati collocati in un posto nuovo e sono stati accarezzati da una persona che non viveva stabilmente con loro.

Anche se,i cani non sono tutti uguali e potrebbero avere reazioni diverse, probabilmente non dovreste semplicemente scaricarli a casa di un amico o di una famiglia senza preavviso.

Il  nevroticismo del proprietario 

Alcuni studi, incluso un  documento del 1997 , suggeriscono che il vostro atteggiamento può influenzare i problemi comportamentali del vostro  cane. Le prove su ciò erano descritte al momento come “scarse” e alcune di esse erano “contraddittorie”. Un aspetto curioso dello studio, tuttavia, ha messo in evidenza l’influenza negativa dell’ansia del proprietario.

Sebbene non vi  sia alcuna connessione tra la fobia di un proprietario e il suo cane, i proprietari particolarmente ansiosi sono più propensi a fare un uso psicologico dei propri cani per gestire le proprie emozioni. Ciò può comportare un comportamento inconsistente nei confronti del cane, “forse in alcune occasioni premiare o punire lo stesso comportamento.

“Questo potrebbe indurre nei cani suscettibili uno stato di conflitto che si esprime nelle attività di spostamento“, che indicano comportamenti fisici che denotano quando un cane è emotivamente confuso o lacerato tra due pulsioni contrastanti.

Altri studi fanno notare che gli animali domestici – cani compresi – sono spesso benefici per la salute mentale dei proprietari . Ciò non significa che il proprietario  debba  scaricare su di essi la propria angoscia,senza  considerare che ciò potrebbe stressare il proprio amico a quattro zampe.

Passeggiate e maltempo

Camminare con il cane offre benefici psicologici, sociali e fisiologici a voi  e al  vostro compagno, ma ci sono alcuni momenti della giornata durante alcuni mesi dell’anno che possono causare stress al cane o peggio. Anche se una passeggiata d’estate a mezzogiorno a voi potrebbe sembrare fantastica, potrebbe ,invece,rivelarsi un po ‘travolgente e potenzialmente pericolosa per il vostro cane perennemente obbediente. Possono essere bruciati dal Sole, proprio come le loro zampe possono essere bruciate da superfici estremamente calde.

Senso di colpa nel vostro cane

I cani possono sentirsi in colpa, ma come spesso succede,  questo tipo di comportamento in realtà non lo mostrano. In questi casi, rispondono semplicemente alla vostra sgridata dimostrando il comportamento dell’appeasement. Come autrice di uno studio frequentemente citato che valuta  l’ipotesi del look colpevole, Horowitz nota che i cani adottano questa espressione colpevole ogni volta che sono o stanno anticipando di essere sgridati, a prescindere dal fatto che si sentano  effettivamente  in colpa. 

Non è chiaro se  il senso di colpa del cane sia di per sé dannoso, ma l’ interpretazione  che  noi diamo a questo comportamento  del nostro animale,è che secondo noi,  i cani sanno ciò che vogliamo e quali sono le nostre regole. Ci sono buone possibilità che il cane non provi realmente un senso di colpa, quindi, rimproverandolo comunque, potremmo causare  angoscia – e non necessariamente imparerà dai   rimproveri .

Abbracciare il cane

Questo è  un punto controverso.Un breve esperimento  del 2016  ha suggerito che i cani non amano essere abbracciati. Osservando 250 fotografie di cani mentre venivano abbracciati, è emerso che l’81,6% dei  cani sembravano visibilmente a disagio; gli altri erano neutrali o ambigui (10,8%) o confortevoli (7,6%).

Vari esperti comportamentali sugli animali concordavano provvisoriamente  con il sentimento espresso dal ricercatore in questione, il dottor Stanley Coren, neuropsicologo dell’Università della British Columbia in pensione. I cani non sono umani, quindi non possiamo supporre che a loro piaccia ciò che gli umani, in particolare i bambini, amano. Un abbraccio può essere  un’invasione del loro spazio personale.

Tuttavia, questo non era uno studio peer-reviewed, solo – come Coren ha detto al Washington Post – un “set di osservazioni casuali”, pubblicato su un blog, basato su immagini di Google e Flickr.

Tuttavia, “i ricercatori che studiano il  comportamento dei cani concorderanno sul fatto che il linguaggio del corpo della maggior parte dei cani abbracciati sembra stressato, ma spesso lo sopportano”, dice Horowitz.

“Tuttavia, quando non lo fanno, si noti che la loro bocca è spesso proprio accanto al volto di un bambino (che abbraccia). Vale la pena di essere prudenti qui nella nostra stima del fatto che ai cani piaccia”.

Potrebbero esserci delle eccezioni. Se voi  (presumibilmente  adulti) abbracciate il  vostro  cane, e vi sentite più rilassati e non agite nel panico o stressati, potreste stare bene. Non tutti i cani ti scrolleranno di dosso, ringhieranno, gireranno la testa lontano da  voi.

Fonte: www.iflscience.com

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...