loading...

Come ristrutturare casa spendendo poco e con il fai da te

Ristrutturare una casa non è mai un’operazione svolta a cuor leggero: spesso l’impegno può essere tanto, insieme allo “stress da portafoglio”, viste le spese incombenti per l’acquisto delle nuove componenti e per le opere murarie. Ristrutturare casa da soli, però, è possibile: basta avere un po’ di pazienza e sapere quando arriva il momento di fermarsi. Non tutto può essere risolto con il fai da te, sebbene la passione per l’hobbistica possa in effetti risolvere alcune beghe: in sintesi, la ristrutturazione perfetta è sempre frutto di un mix fra il fai da te e il rivolgersi ad un professionista del settore. Il trucco, però, sta nel comprendere come fare tutto questo senza spendere tanti soldi.

 

Pianificare la ristrutturazione della casa

Il primo step per ridurre le spese è pianificare i lavori, partendo però da un budget definito, che possa anche includere una parte per i costi extra. È una fase indispensabile per stare dentro alle vostre capacità di spesa, e per evitare di andare in rosso prima di poter terminare i lavori, con le ovvie conseguenze. Il secondo passo è il decluttering applicato alla casa: capire cosa va buttato, cosa può essere tenuto, e cosa può essere riciclato lavorandoci su. La fase di pianificazione contempla anche la fase di scelta dei colori, anch’essa determinante, stanza per stanza: bisogna selezionare un colore principale, e poi trovare delle tinte che possano spezzarlo o equilibrarlo, per evitare di creare un ambiente eccessivamente monotono.

Come trovare un professionista senza spendere una fortuna?

Purtroppo esistono degli aspetti della ristrutturazione che non possono essere curati da soli, come ad esempio i lavori in bagno: qui serve necessariamente la mano di un esperto, per via di lavori come l’installazione degli impianti idrici e di quelli elettrici. Fra idraulici e muratori, non è un caso che spesso il bagno da solo possa costare intorno ai 5.000 euro, se non di più. L’unico modo per evitare di spendere tutti i propri risparmi nella ristrutturazione di un’unica stanza è quello di non fidarsi del primo preventivo, ma di chiedere a più professionisti, cercare e confrontare i vari prezzi. Su internet si possono trovare dei servizi specifici che permettono di richiedere diversi preventivi per la ristrutturazione del bagno e di altri ambienti della casa. Il tutto avviene all’interno dello stesso sito, che mette in contatto l’utente con il professionista una volta scelto il preventivo più economico. Questi servizi sono particolarmente utili per chi non sa a chi rivolgersi per questo tipo di lavori e cerca il modo più veloce per avere una panoramica del mercato.

Ristrutturazioni fai da te: cosa si può fare da soli?

Abbiamo già citato la tinteggiatura: nonostante non sia un’operazione semplice, con un po’ di pratica è possibile affrontarla col fai da te, risparmiando un bel po’ di soldi. Anche l’installazione dei punti luce può essere svolta in proprio, senza rivolgersi ad un professionista: è importante, però, che siano già presenti gli attacchi realizzati da un esperto e ovviamente a norma. Un’alternativa alla tinteggiatura viene data dalla carta da parati e dalla pittura murale: nel primo caso è possibile trovare componenti low cost ma molto eleganti o fantasiose, mentre nel secondo caso la creatività a costo zero può arricchire qualsiasi ambiente. Esistono comunque altri elementi dei quali potrete occuparvi in prima persona: ad esempio l’installazione delle mensole e dei ripiani, ma anche l’applicazione delle piastrelle del bagno e della cucina, annullando il costo della manodopera e pagando solo per i materiali.

Di L.P.

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *