“L’inferno non esiste”, la sorprendente dichiarazione di papa Francesco

“Non sono puniti, quelli che si pentono ottengono il perdono di Dio ed entrano nel rango di anime che lo contemplano, ma coloro che non si pentono e non possono, quindi, essere perdonati scompaiono”, ha detto Papa Francesco, come tradotto dal blog cattolico di  Rorate Caeli .

Secondo una recente intervista di un giornalista veterano del quotidiano La Repubblica a Papa Francesco, che afferma l’inferno non esiste.

Il rapporto pubblicato da un giornalista veterano di La Repubblica solleva dubbi e potrebbe infastidire i più conservatori.

Loading...

Credito dell’immagine: Shutterstock

“Non c’è inferno in cui le anime dei peccatori soffrano per l’eternità”, ha detto Papa Francesco in un’intervista che ha generato dubbi e polemiche.

Il quotidiano La Reppublica  citò Francesco  dicendo: “Non sono puniti. Coloro che si pentono ottenengono il perdono di Dio e prendono il loro posto tra le fila di coloro che lo contemplano “.

Tuttavia, “coloro che non si pentono e quindi non possono essere perdonati, spariscono”, ha detto il Pontefice argentino, come ha pubblicato il quotidiano italiano La Repubblica.

L’inferno non esiste; ciò che esiste è la scomparsa delle anime peccaminose “, ha aggiunto in una serie di dichiarazioni che potrebbero irritare i settori più conservatori della Chiesa cattolica.

Papa Francesco è stato intervistato da Eugenio Scalfari,  che si proclama ateo ma di solito riflette sulla fede e la religione e ha accesso al leader religioso.

Tuttavia, in passato, la veridicità di alcune delle citazioni del giornalista è stata messa in discussione, soprattutto perché Scalfari, 93 anni, ha ammesso di non registrare mai le sue interviste.

Nonostante questo, il Vaticano non ha protestato per il suo lavoro e il Papa continua ad accettare di essere intervistato da Scalfari.

Tuttavia, nonostante l’intervista, il Vaticano insiste sull’esistenza dell’inferno malgrado i resoconti  suggeriscono che papa Francesco ha detto che non esiste e che le anime peccatrici semplicemente “scompaiono”.

Un portavoce del Vaticano ha spiegato come l’articolo “è stato il frutto della sua ricostruzione” e non una “trascrizione fedele delle parole del Santo Padre”.

“Ciò che è riportato dall’autore nell’articolo di oggi è il risultato della sua ricostruzione, in cui le parole letterali pronunciate dal Papa non sono citate. Nessuna citazione del suddetto articolo deve, quindi, essere considerata come una trascrizione fedele delle parole del Santo Padre “, ha detto il Vaticano in una dichiarazione tradotta dall’agenzia di stampa cattolica . 

La dottrina cattolica ufficiale afferma che “immediatamente dopo la morte le anime di coloro che muoiono in uno stato di peccato mortale scendono nell’inferno, dove subiscono le punizioni dell’inferno”, che includono “fuoco eterno”.

Questa non è la prima volta che il Vaticano ha rilasciato una dichiarazione prendendo le distanze dal controverso giornalista. Nel 2014, il giornalista ha detto che il pontefice aveva abolito il peccato.

Fonte:

Rorate Caeli

Catholic News Agency

Credito immagine in evidenza: Shutterstock

Fonte: ancient-code.com 

 Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.