loading...

Dieta Detox, come prendersi cura della propria salute restando in forma

Le diete detox, o disintossicanti, sono uno dei metodi più adottati per depurare il proprio corpo da tossine e liquidi in eccesso attraverso un’alimentazione sana e pianificata in maniera scrupolosa, mirata al benessere dell’organismo oltre che alla perdita di peso. I benefici che derivano da un’alimentazione detox coinvolgono salute fisica e mentale e sono pensati per fornire un cocktail di salute a chiunque voglia intraprendere questa strada. Per trarne i maggiori benefici, il consiglio resta quello di non eseguire una dieta detox per più di una settimana non più di una volta ogni 2-3 mesi e non assumere mai meno di 1200 Kcal al giorno, adottando nel tempo restante un’alimentazione mediterranea sana ed equilibrata.

Come tutte le diete, anche quella detox ha le sue regole e seguirle al meglio è l’unico modo per dare al vostro organismo la depurazione di cui ha più bisogno.

 

Innanzitutto, cominciare eliminando dalla vostra dieta quotidiana bevande zuccherate o gassate, caffè (anche quello decaffeinato) e superalcolici, tutte sostanze che causano infiammazioni all’apparato intestinale e al cavo orale (con conseguente erosione dello smalto dei denti e gengive che sanguinano a contatto con lo spazzolino). Sostituire invece con infusi alle erbe e tisane sgonfianti.

Per quanto riguarda il cibo invece, astenersi dal consumare grassi saturi e idrogenati, latte e derivati, alimenti contenenti glutine (dal farro all’avena, ma anche farina di orzo e segale), cibi di produzione industriale (dagli snack alle pietanze già pronte da scaldare) e qualunque tipo di junk food, tendenzialmente ricco di sale, insaporitori artificiali e zuccheri aggiunti, quali saccarosio e fruttosio. Optare invece per frutta e verdura, legumi e diverse spezie come sostituti dei condimenti.

Vediamo dunque un esempio per capire come una dieta detox dovrebbe essere strutturata e perché solo alcuni alimenti possono farne parte.

 

Colazione

  • 50% frutta (mirtilli, ribes, frutti rossi, ecc.) o verdura (carote, zucchine, melanzane, sedano, ecc.)
  • 50% cereali senza glutine (miglio, riso ed i loro derivati, quali biscotti o gallette)
  • latte di soia o mandorla o tè bianco

Spuntino

  • un frutto
  • noci
  • snack a base di cereali privi di glutine

Pranzo-Cena

  • 50-60% verdura
  • 30-40% legumi
  • 10-20% tuberi
  • È possibile aggiungere ad uno dei due pasti una porzione di pesce cotto al vapore

Come mostra questo esempio, la dieta detox basa la sua alimentazione sul principale consumo di frutta e verdura perché prevalentemente costituite da acqua e quindi fondamentali per l’idratazione dell’organismo. Inoltre sono ricchissime di vitamine A, C, E e K e acido folico, elementi cardine per la riproduzione cellulare e il corretto funzionamento del sistema nervoso.

I legumi invece sono un grande alleato nella lotta all’obesità, stitichezza e disfunzioni a livello metabolico.

E dal momento che sale e pepe sono banditi, tra i condimenti è concesso un filo d’olio extravergine di oliva, ricco di antiossidanti che combattono i radicali liberi per ridonare elasticità e tono alla pelle, ma anche succo di limone, ricco di vitamina C che rinforza il sistema immunitario, l’avocado sotto forma di guacamole che con i suoi fitosteroli contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e l’hummus di ceci, che con vitamine, ferro e calcio contenuti darà un vero boost di energia alla vostra giornata.

Francesca Sassi

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...