loading...

Un uomo sta per lanciarsi con un razzo artigianale per dimostrare che la terra è piatta

Alcune persone sono così certe delle loro teorie che sono pronte a rischiare la vita pur di sostenerle.Ciò non è una novità, è qualcosa che abbiamo già visto nel corso della  storia.

Eppure, c’è un po’ di paura, se non preoccupazione,per un appassionato della “teoria della Terra Piatta” Mike Hughes, che sta progettando il suo primo lancio con  un razzo fatto in casa per dimostrare che c’è una cospirazione di Massoni della terra a palla, che controlla la NASA.

IL LANCIO NEL DESERTO

Sabato prossimo, 25 Novembre, l’uomo di 61 anni progetta di lanciarsi  sino a raggiungere gli 805 km / ha e un’altezza di 549 metri nel deserto del Mojave in California su un razzo da lui costruito con rottami metallici, tornando a terra con un  paracadute.

Supponendo che il volo non lo uccida, il viaggio di Hughes segnerà solo la prima fase dell’ambizioso programma spaziale del gruppo “Research Flat Earth”.

Che cosa esattamente Mike Hughes sta per dimostrare, nessuno lo sa.

Sebbene non ci siano certezze su come dovrebbe apparire la Terra piatta, molti immaginano la Terra come  un disco piatto circondato da ghiaccio marino, che naturalmente mantiene gli oceani in posizione. Ciò che è al di là del ghiaccio marino, se esiste, resta da scoprire.

Un autista di limousine diventa astronauta al servizio della verità

Hughes, un autista di limousine, ha una storia di avventure particolari,di vario genere. Secondo il portale Ars Technica, ha un record mondiale del Guinness riconosciuto nel 2002, per aver saltato circa 31 metri su una limousine.

E’ sopravvissuto anche a un volo con razzo  nel 2014, che raggiunse un’altitudine di 418 metri, ma poi trascorsero tre giorni prima che si riprendesse dalla pressione  esercitata dalla forza di gravità e  due settimane prima di poter camminare senza  stampelle.

E tutto questo sulla base della tecnologia del buon vecchio Round Earth, poiché solo di recente Hughes è diventato esperto nella cospirazione della moda di quest’anno.

Al contrario, Hughes sosteneva di “non credere alla scienza”, mentre diceva che aveva ancora molto da imparare sulla scienza missilistica, nonostante la sua conoscenza dell’aerodinamica e della fluidodinamica.

Follia o coraggio?

Nelle interviste a cui ha preso parte insieme ad altri sostenitori della teoria della Terra Piatta, Hughes era d’accordo con le nozioni cospirative come “la NASA ci sta tradendo” e “Elon Musk fa finti razzi”.

Hughes ha promesso alla comunità che avrebbe trovato la verità e denunciato la bugia con il suo razzo di rottami, che sarà lanciato da Amboy, una città deserta.

Non sarà in grado di testare il razzo prima, e anche se il lancio sarà un successo,ai suoi sponsor ne ha già promesso  un altro ancora più rischioso l’anno prossimo.

“È molto pericoloso, ma nessuno di noi uscirà vivo da questo mondo”, ha detto Hughes alla Associated Press.

È vero, ma ironicamente, invece di sventare una cospirazione, Hughes potrebbe finire per morire in nome della scienza. [ Gizmodo , ScienceAlert ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...