loading...

Gli alimenti più ricchi di serotonina per dormire meglio, mangiare meno ed essere più felici

La serotonina è un neurotrasmettitore che può influire sul nostro stato d’animo e sull’appetito. Quando una persona soffre di depressione, i medici spesso prescrivono antidepressivi che aiutano ad aumentare i livelli di serotonina. Ma cosa succede se produciamo poca serotonina?

I sintomi possono essere tanti: si va dal desiderio smodato di cibo alla depressione, ma anche insonnia, ansia, stress, aggressività, paura e bassa libido. Anche una condizione di sovrappeso viene spesso associata a bassi livelli di serotonina, proprio perché più propensi a consumare cibi prodotti con farine e zuccheri.

Per rilasciare serotonina, il nostro cervello ha bisogno di triptofano, un amminoacido essenziale correlato al sonno e al piacere. Il triptofano può aiutare a migliorare stati di ansia, insonnia e stress. Di seguito ti suggeriamo una lista di cibi ricchi di triptofano, che aiutano a rilasciare serotonina.

  • Cereali come miglio, quinoa, grano saraceno, riso integrale e avena;
  • datteri;
  • frutta secca e semi come mandorle, noci, pistacchi e semi di sesamo, girasole, zucca e lino;
  • pesce come salmone, tonno fresco, aringhe, sgombro, sardine;
  • verdure e ortaggi come broccoli, mais, cavolfiore, zucca, funghi;
  • frutta come ananas, avocado, kiwi, prugne, mango e banane;
  • alghe marine come la spirulina.
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *