loading...

La nuova cuffia avrà la possibilità di tradurre 40 lingue in tempo reale

Google ha recentemente annunciato Pixel Buds, la sua nuova cuffia wireless capace di tradurre le lingue in tempo reale.

Android vs. iPhone

Le nuove cuffie Google sono state appositamente progettate per essere la prima e la migliore opzione per le persone che acquistano telefoni dalla società, cioè con sistema Android, proprio come gli AirPod sono progettati per iPhone.

Pixel Buds offre molte idee per AirPods: hanno un modo nuovo e più semplice per abbinarsi al telefono, entrare in una piccola scatola di batteria, utilizzare i comandi a sfioramento e avere una buona integrazione con un assistente “intelligente”.

Hanno anche esattamente gli stessi prezzi: $ 159, con lancio a novembre negli Stati Uniti.

Il differenziale più grande

Ciò che rende i Pixel Buds così speciali è che è un passo più vicino al Santo Graal dei dispositivi di fantascienza: il traduttore universale in tempo reale.

Google ha dimostrato la nuova tecnologia usando una conversazione dal vivo tra una persona in lingua svedese e una persona in lingua inglese. Questa funzionalità è disponibile in 40 lingue.

Funziona così: tieni il dito nell’auricolare e dici “aiutami a parlare inglese”, e dici una frase. Quando si toglie il dito, l’applicazione elabora il tuo discorso e visualizza la traduzione. Poi la persona che sta  parlando con tiene un pulsante sul proprio telefono e dice la sua risposta, che si sente tradotta all’orecchio.

La dimostrazione sul palco sembra andare molto bene: la traduzione da inglese a svedese ha aiutato la coppia a parlare, dall’introduzione “Ciao, va bene?” A “di che colore devo comprare il telefono?” Con la risposta “credo blu ti adatta. ” Nel video qui sotto, la demo completa inizia dopo un minuto e 35 secondi:

 

Non è ancora Star Trek, ma certamente è migliore di utilizzare un dizionario per cercare di parlare svedese in tempo reale, per esempio.

Altre caratteristiche

I pixel di Pixel sono “cuffie” con un cavo di tessuto che attacca i lati sinistro e destro, non le cuffie wireless. Non dispongono di funzioni come la rilevazione automatica quando sono nell’orecchio, come AirPods.

Non è ancora Star Trek, ma certamente migliore di cercare di parlare svedese utilizzando un dizionario in tempo reale, per esempio.

Altre caratteristiche

I pixel di Pixel sono “cuffie” con un cavo di tessuto che attacca i lati sinistro e destro, non le cuffie wireless. Non dispongono di funzioni come la rilevazione automatica quando sono nell’orecchio, come AirPods.

Il cavo che li connette è più corto e più flessibile degli altri cavi del collo, e il fatto che sia fatto di tessuto lo rende un po ‘più confortevole. Questo cavo è anche fondamentale per il modo relativamente unico di utilizzo delle cuffie. Non sono in-orecchio e non si inseriscono nel canale dell’orecchio. Invece, si nidificano nell’orecchio esterno e rimangono ancorati in posizione dal cavo. Il suono è abbastanza chiaro e migliore delle cuffie auricolari tradizionali.

Come altre cuffie, può essere utilizzata per effettuare e ricevere chiamate. La batteria dura fino a cinque ore con una sola carica. I gemme Pixel vengono in un piccolo caso con punti di contatto per ricaricarli fino a quattro volte.

Saranno venduti in tre colori – bianco, grigio e nero. Le cuffie possono essere controllate con pochi gesti sul pulsante destro del telefono cellulare: è possibile eseguire funzioni quali riproduzione, pausa, aumento o diminuzione del volume. Se si sente un segnale di notifica, è possibile toccare due volte in modo che legge ad alta voce. Non esiste alcun pulsante per cambiare musica, né esiste un modo per personalizzare i controlli. Google ha dichiarato che tali funzioni possono apparire negli aggiornamenti futuri.

Infine, è da notare che c’è un’enfasi su Android, in modo che i pulsanti Pixel Buds possono anche lavorare con un iPhone o altri smartphone, ma può essere aggiornato solo se abbinato con un telefono Android. [ BusinessInsider , NYMAG , TheVerge ]

Fonte: hypescience.com

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *