loading...

Uragani artificiali? La teoria controversa suggerisce ‘la manipolazione del tempo’ dietro le potenti tempeste

Cospirazione o è solo quello che tutti pensano? Un ingegnere suggerisce che gli uragani Harvey, Irma e Jose, che colpiscono violentemente le isole dei Caraibi e le regioni continentali circostanti, sono  il ​​risultato di progetti di geo-ingegneria”artificiale”.

Per decenni i “teorici della cospirazione” hanno indicato che l’umanità possiede macchine potenti che sono in grado di alterare drasticamente i modelli atmosferici di tutto il mondo.

Ora, secondo un’altra teoria controversa, le forti tempeste Harvey, Irma e Jose che hanno distrutto la maggior parte delle isole dei Caraibi sono infatti il ​​risultato della manipolazione del tempo.

Questa teoria è sostenuta dall’attivista chimico e do geo-ingegneria  Patrick Roddie dopo aver studiato le immagini che la NASA mette a disposizione attraverso l’utensile digitale Worldview, che mostra una prospettiva del pianeta Terra secondo satelliti multipli.

Irma, Jose e Katia: 3 uragani atlantici come visto dallo spazio.

La ricerca di Roddie presumibilmente mostra “modelli sospetti” sostenuti dalle traiettorie seguite dagli uraganis Harvey e Irma, specialmente perché le immagini rivelano “elementi pennellati, sfocature e pattern d’onda”, che è consuetudine in “prodotti chimici polverizzati”, che potrebbero essere stati liberati nell’atmosfera per “manipolare” il tempo.In breve, l’esperto denuncia l’esistenza di “materiali di geo-ingegneria” attorno agli uragani che ha guardato.Nel frattempo, gli scienziati di diversi campi hanno considerato che l’aspetto di questi fenomeni atmosferici non è raro, data la stagione delle intense tempeste tropicali.Il signor Roddie è noto per avere preso campioni di pioggia, dimostrando che l’acqua piovana ha un’elevata concentrazione di alluminio e di altri materiali correlati alla geo-ingegneria.Per spiegare la sua teoria e fornire “materiale” che supporta ciò che crede essere una prova conclusiva del controllo del tempo, il signor Roddie ha caricato un video di un’ora che spiega come è arrivato su questa teoria sul suo canale YouTube,  Ear of Wisdom.

Nel video caricato su Youtube, l’attivista spiega in dettaglio le caratteristiche, le perle e le forme d’onda che normalmente vedrete in un cielo spruzzato e modificato elettromagneticamente.

Tuttavia, gli esperti avvertono che questa è un’altra teoria di cospirazione e che non c’è molta matematica dietro. Infatti, molti scienziati affermano che non esiste alcuna prova che l’uomo sta giocando con il clima.

Tuttavia, gli esperti non possono distogliere il fatto che la stagione degli uragani 2017 è stata estremamente distruttiva.

Non molto tempo fa abbiamo pubblicato un articolo relativo alla manipolazione del tempo su larga scala, comunemente denominato geo-ingegneria.

Allora, cosa ne pensate? È possibile che i terrificanti uragani che hanno colpito i Caraibi e la costa della Florida siano il risultato di macchine di geo-ingegneria artificiale, come l’HAARP? O questa teoria, come molte altre, è solo il risultato di una teoria di cospirazione selvaggia che non ha la necessaria “scienza” per sostenere le sue affermazioni?

Qualunque cosa sia, bisogna ammettere che la stagione degli uragani del 2017 ci ha dato molto da discutere.

Fonte: www.ancient-code.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *