loading...

Mistero Archeologico: 10.000 o più grotte si trovano nell’Himalaya risalenti a oltre 2.000 anni fa

Uno dei più grandi misteri archeologici del mondo è nascosto nell’Himalaya. 10.000 grotte create dall’uomo sono state scavate nella roccia dall’alto o nella scogliera. Chi ha costruito queste strutture antiche e perché?

Gli archeologi del Nepal e dell’Università di Colonia hanno iniziato a esplorare le grotte a metà degli anni ’90 trovando resti di decine di persone di 2000 o più anni fa. Da allora sono seguiti diversi altri gruppi di ricercatori. Coloro che hanno visto il sito remoto di Upper Mustang tendono ad associare il suo aspetto a un gigante sandcastle.

Alcune delle grotte.

Alcune delle grotte. (Min Kumar Sharma / CC BY SA 4,0 )

Cory Richards, fotografo di avventura che si unì a un gruppo di esploratori per scoprire reliquie nascoste delle grotte antiche e remote, ha dichiarato: “Molto onestamente quando sono arrivato è stato ancora più grande di qualsiasi cosa avessi mai immaginato”.

La salita per raggiungere e entrare nelle grotte è pericolosa. Alcune persone hanno sofferto per le ossa rotte per le cadute, le fratture sono molto possibili anche a causa delle rocce che cadono. Valutando tutti i potenziali rischi associati alla salita nelle grotte ti stupisce come gli abitanti originali abbiano compiuto il pericoloso viaggio per costruire e poi vivere nelle grotte. Come Richards ha detto , “questa è stata un’esplorazione reale. È pericolosa, tutto è allentato, tutto intorno a te si sente come se si stesse sbriciolando. Quando ti arrampichi hai l’impressione che tutto crollerà. ”

Anche se molte delle grotte sono rimaste vuote, alcune hanno mostrato il loro uso per scopi domestici in passato: spazi per dormire, focolari e contenitori per il magazzinaggio del grano sono stati trovati. Una minoranza delle grotte esplorate è stata ancor più intrigante con i loro murales buddisti elaborati murales  e con manoscritti realizzati con cura calligrafica.

Murales buddisti sono stati trovati in alcune delle grotte.

Murales buddisti sono stati trovati in alcune delle grotte. ( NepalAdvisor )

Tre grotte identificate sono state utilizzate come camere di sepoltura sin dal 1000 aC, hanno fornito sicurezza durante il conflitto nel X secolo e sono state trasformate in camere di meditazione, vedute militari e Unità di stoccaggio sino al 1400.

Richards ha cercato di riassumere la sua esperienza e la bellezza delle grotte: “Essenzialmente alla fine dell’esperienza, ciò che mi è stato illuminato il matrimonio della scienza e dell’esplorazione e della cultura è l’ultimo di come portare il mondo a tutti”.

Immagine anteprima: Grotte alte del Nepal. Fonte: NepalAdvisor

Fonte:www.ancient-origins.net

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *