loading...

Quanto spesso dovresti lavare le lenzuola? E cosa succede quando non lo fai?

Spendiamo più di un terzo della nostra vita a letto – ma in quel posto può rapidamente sbocciare un “parco botanico” di batteri e funghi, secondo il microbiologo di New York University Philip Tierno,  se non  laviamo le lenzuola con una certa frequenza, la vita microscopica può farci male.

Per ridurre al minimo questo rischio, la nostra biancheria da letto deve essere lavata una volta alla settimana.

Dormire con il nemico

Gli esseri umani producono naturalmente circa 26 litri di sudore nei loro letti ogni anno. Quando c’è caldo e umidità, questo sito diventa ciò che gli scienziati chiamano “terreno di coltura fungina ideale”.

In un recente studio che valuta il livello di contaminazione da funghi a letto, i ricercatori hanno trovato che i cuscini di piume e di sintesi tra 1,5 e 20 anni ci possono essere tra 4 e 17 specie diverse di funghi.

In aggiunta alla propria vita microbica (ad esempio, funghi e batteri dal vostro sudore, espettorato, le cellule della pelle e secrezioni vaginali e anali), puoi  condividere nel tuo letto anche microbi “stranieri”. Questi includono tra le altre cose peli di animali, pollini, suolo, la polvere.

Tutto questo “mix” diventa significativo in una sola settimana.La biancheria sporca non espone solo alle malattie, ma anche a materiali che possono causare con il loro odore starnuti, anche se non si hanno allergie.

Cambiare la biancheria ogni settimana.

Ricordate che, anche se ci si trova in una casa molto pulita, avete sempre bisogno di lavare o cambiare la vostra biancheria da letto ogni settimana. Uno dei motivi per cui le lenzuola diventano rapidamente impure ha poco a che fare con il vostro sudore e le norme di comportamento – la questione è semplicemente la gravità.

Questo fenomeno naturale è inevitabile ,una settimana o due di questo accumulo è sufficiente per lasciare qualcuno con qualche infezione. [ BusinessInsider ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *