I brividi da freddo fanno perdere peso sei volte di più rispetto all’esercizio fisico

Lasciate andare i vostri abiti da ginnastica e iniziate ad investire in un condizionatori d’aria del gelato. Questo perché gli scienziati dell’Università di Sydney hanno concluso che i brividi e turni di moderato esercizio sono anche in grado di stimolare la conversione di “grasso bianco”, lavorando sull’ accumulo di energia nel “grasso bruno”, che stimola la combustione in energia. Circa 50 grammi di grassi lodge bianco in più di 300 chilocalorie di energia. La stessa quantità di grasso bruno può bruciare fino a 300 kcal al giorno.

L’endocrinologo Paul Lee, dell’Istituto Garvan di ricerca medica, ha recentemente condotto lo studio presso il National Institute of Health (NIH) di Washington, pubblicato sulla rivista “Cell Metabolism”. Il suo lavoro ha trovato un modo con cui il grasso e muscoli comunicano tra loro attraverso specifici ormoni, trasformando le cellule di grasso bianche in cellule di grasso bruno per la protezione contro il freddo.

Lee ha mostrato che durante l’esposizione al freddo e l’esercizio fisico, i livelli di ormone irisin (prodotto dal muscolo) e FGF21 (prodotto da grasso bruno) è aumentato. In particolare, circa 10 a 15 minuti di tremori portato ad aumenti equivalente di irisin a un’ora di attività fisica moderata – che è, semplicemente trascorrere un sesto di tempo che spendete per lavorare fuori tremante. In laboratorio, irisin e FGF21 trasformano le cellule di grasso bianco umane in cellule di grasso bruno nel corso di un periodo di sei giorni.

Siamo tutti nati con riserve di grasso marrone  intorno al collo, che è il modo naturale per aiutarci a mantenerci  caldi come i bambini. Fino a pochi anni fa, si credeva che sarebbe scomparso nella prima infanzia, ma ora sappiamo che il grasso bruno è presente nella maggior parte degli adulti – se non tutti. Gli adulti oltre grasso bruno sono più sottili rispetto a quelli senza grasso bruno.

“L’entusiasmo è aumentato significativamente nel campo del grasso bruno negli ultimi anni. Questo fatto è dovuto alla sua natura di bruciare energia, che lo fa per essere un potenziale bersaglio terapeutico per l’obesità e il diabete “, ha detto il leader di studio. “Il grasso bianco in grasso bruno può proteggere gli animali contro il diabete, l’obesità e fegato grasso. I livelli di glucosio sono più bassi nelle persone con più grasso bruno. ”

In questo studio, Lee propone di comprendere il meccanismo alla base dell’attivazione di grasso bruno. Era già noto che le temperature fredde stimolano il grasso marrone, ma non era chiaro come il corpo segnalava il messaggio per le  cellule. Il corpo può sentire e trasmettere i cambiamenti ambientali a diversi organi attraverso i nervi e degli ormoni. Un endocrinologo, lo scienziato ha studiato gli ormoni che vengono stimolati da ambienti freddi.

“Quando abbiamo freddo, ci rivolgiamo in primo luogo al nostro grasso marrone perché brucia energia e rilascia calore per proteggerci. Quando questo potere è insufficiente, il muscoli si contraggono e i brividi meccanicamente, generando calore. Tuttavia, noi non sapevamo come il muscolo e grasso comunicano in questo processo “.

I volontari sono stati esposti a temperature di 18 ° a 12 ° C fino al brivido. I campioni di sangue sono stati prelevati per misurare i livelli di ormone e brividi sono stati rilevati da appositi dispositivi posti sulla pelle, sentendo l’attività elettrica muscolare. I volontari hanno iniziato a tremare vicino ai 16 ° o 14 °, variabile tra gli individui.

“Abbiamo identificato due ormoni che vengono stimolati dal freddo, irisin e FGF21, rispettivamente, rilasciati da tremori muscolari e dal grasso bruno. Questi ormoni aumentano la velocità di combustione energetica delle cellule umane in laboratorio del grasso bianco, e le cellule di grasso trattate hanno cominciato a emanare il calore – una caratteristica funzionale di grasso bruno, “dice.

L’aspetto intrigante del risultato è stato che l’esercizio stesso produce calore, in modo che l’esercizio muscolare avvia un processo che potrebbe generare ancora più calore?

Lee ha invitato i partecipanti dello studio ad esposizione al freddo per partecipare a test da sforzo per confrontare i due processi. “Abbiamo scoperto che l’esercizio di un’ora su una bicicletta ad un livello moderato produce la stessa quantità di irisin dei brividi di 10 a 15 minuti,” dice.

Gli autori ipotizzano che l’esercizio fisico potrebbe imitando i brividi perché non v’è la contrazione muscolare durante entrambi i processi e irisin è stimolato dall’ esercizio fisico potrebbe essersi evoluto dall’atto dei brividi  da freddo.

Nonostante il nostro consiglio all’inizio del testo, il ricercatore mette in guardia contro i pericoli di esposizione, prolungata o no, al freddo eccessivo. “E ‘importante che, se vogliamo esporci al freddo, deve essere un’esposizione lieve al freddo”, avverte. [Xpress medica , BBC News , Visione , Flickr ]

Fonte:hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *