Quest’uomo è fortunato ad essere vivo dopo uno strano incidente con l’iPhone con cui dormiva

Questa probabilmente non è la prima volta che ci trovano di fronte a una storia di orrore che coinvolge una ricarica dello smartphone e un’esperienza in cui si rischia la vita.

Wiley aveva l’abitudine di lasciare il suo iPhone accanto al letto mentre dormiva ogni notte. Fino a poco tempo, si è addormentò con una catena metallica intorno al collo, scivolò e toccò l’estensore del cavo del caricabatterie.

Che cosa è successo? Una ripresa elettrica di 110 volt ha attraverso il suo corpo, facendolo saltare dal letto con la sua collana che bruciava la carne del suo collo. “E ‘stata la sveglia peggiore che si potrebbe avere nella vita”, ha detto.

L’uomo è riuscito a prendere la catena dal collo, bruciandosi le mani, mentre la nipote entrò di corsa nella stanza. Wiley ricorda: “Ha detto che ho continuavo a urlare ‘ Gesù'”.

L’uomo è andato in ospedale con grandi ustioni di secondo e terzo grado così gravi che è stato portato al reparto di terapia intensiva della University of Alabama a Birmingham.

Wiley è molto fortunato ad essere vivo, nonostante le ustioni e il tessuto strappato alla spalla sinistra dopo che l’elettricità è andata fuori del suo corpo. Secondo il Dr. Benjamin Fail, 100 volt sono sufficienti per uccidere una persona.

Wiley ha detto che non era a conoscenza delle conseguenze di acquistare un cavo di prolunga a basso costo, di bassa qualità.

L’associazione americana di Burns, tuttavia, ha detto che questi tipi di prodotti sono alla radice di 4.700 incendi residenziali che uccidono circa 50 persone e ne feriscono 280 ogni anno.

Che questo sia un promemoria per tutti noi circa i pericoli della ricarica del telefono di notte, mentre dormiamo. [ Unilad ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *