loading...

Davvero dormire sul lato destro fa male alla salute?

Il fianco destro è sconsigliato per chi soffre di reflusso gastro-esofageo cronico. I ventilati benefici a cuore, milza e sistema linfatico nel dormire a sinistra non hanno supporto scientifico, e la “vena aorta” non esiste

Il nostro corpo – e in particolare il posizionamento dei nostri organi – non è perfettamente simmetrico, dunque in linea di principio ha senso chiedersi se sia indifferente dormire sul lato destro o su quello sinistro. Anche gli scienziati si sono posti questo interrogativo, tanto che esistono parecchi studi sperimentali che valutano quanto il lato preferito per appoggiarsi possa avere un effetto sulla salute.

Poi c’è chi sostiene, senza mezze misure, che “dormire sul lato destro fa male alla salute” o che chi dorme sul lato destro dovrebbe “assolutamente smettere di farlo”. È il caso di due articoli (identici) e di un video pubblicati questo mese da Per davvero e da Time News 24, che vantano già milioni di visualizzazioni e migliaia di condivisioni sui social.

I titoli e i toni allarmistici dei due articoli sono poco giustificati dai contenuti (pesudo)scientifici raccontati nel testo. In sintesi, secondo i due siti, esisterebbero valide ragioni per preferire il fianco sinistro, che vanno da un miglioramento della circolazione a quello della digestione, dai benefici per il sistema linfatico e per la milza alle ragioni di schiacciamento legate all’anatomia.

Tuttavia ci sono diverse informazioni che alzano il punteggio-fuffa degli articoli, per cui la demonizzazione del riposo sul fianco destro è al limite della disinformazione.

1. La pubblicazione scientifica citata non è nuova
Dopo un’introduzione generica del tipo il sonno è importante per la nostra salute”, il testo cita un articolo scientifico  (con revisione dei pari) per dare enfasi e autorevolezza alle tesi sostenute.

La rivista su cui è pubblicato è il Journal of Clinical Gastroenterology di impact factor 3,2, ossia medio-basso. Per di più si tratta di un paper poco recente, pubblicato a settembre 2015.

2. La pubblicazione scientifica riguarda un caso particolare
Il testo di Per davvero utilizza la nota tattica del citare uno studio scientifico particolare per trarre conclusioni del tutto generali e immotivate. Lo studio a cui si fa riferimento, raccontato in italiano da Bufale.net, riguarda un gruppo di pazienti che soffrono di reflusso gastro-esofageo cronico, per i quali si dimostra che il reflusso è significativamente minore per i pazienti che stanno sdraiati sul lato sinistro rispetto a quello destro. Non c’è alcun riferimento alla digestione in generale, né tanto meno a tutti gli altri fantomatici benefici dovuti al riposo sul fianco sinistro.

La conclusione dell’articolo, sostenuta anche dalla conformazione anatomica della valvola che collega stomaco ed esofago (il cardias), vale però solo per la diminuzione dei sintomi nei pazienti che già soffrono di reflusso gastro-esofageo cronico e che quindi hanno un cardias incontinente. Dello stesso tema aveva parlato anche il New York Times più di sei anni fa. Non si può invece sostenere che dormire sul fianco destro sia la causa del reflusso, perché in un soggetto sano la posizione da sdraiato è indifferente e al più è consigliato evitare del tutto di sdraiarsi subito dopo un pasto.

3. La tesi delle migliorie per il cuore è inconsistente
Secondo l’articolo dormire sul fianco sinistro manterrebbe il cuore più in basso, dunque faciliterebbe, per gravità, il ritorno del sangue al cuore attraverso le vene. A parte il fatto che il cuore si trova appena a sinistra dell’asse mediano del corpo (dunque questo ipotetico effetto sarebbe minimo), l’inconsistenza dell’articolo è dimostrata dal riferimento a una fantomatica “vena aorta, responsabile di un buon drenaggio del sangue lungo il corpo”. L’aorta però è un’arteria, e come tale veicola il sangue in uscita dal cuore. Infine, basta osservare un qualunque schema anatomico per notare che la tesi dell’aorta sul lato sinistro del corpo è molto fantasiosa.

4. Quali benefici per il sistema linfatico?
Un’altra tesi a sostegno del fianco sinistro è che il sistema linfatico funzionerebbe “in modo più efficiente”. Perché? Non è scritto, ma forse perché si tratta di un sistema leggermente asimmetrico a favore della parte sinistra. Il dotto toracico che drena la maggior parte della zona inferiore del corpo, infatti, è spostato nella parte in alto a sinistra del corpo. Tuttavia, se il funzionamento fosse dominato dalla gravità, il sistema linfatico dovrebbe funzionare malissimo ogni volta che siamo in posizione verticale. Sarebbe un po’ come sostenere che per ragionare meglio conviene far fluire più sangue al cervello e dunque stare a testa in giù.

5. Quale pressione di un organo sull’altro?
Dormire sul lato destro, secondo l’articolo, causerebbe una pressione eccessiva dello stomaco (che sta più a sinistra) sul pancreas (alla sua destra), limitando l’attività di entrambi gli organi per schiacciamento. La milza, invece, pur stando a sinistra avrebbe un “funzionamento più sano” quando si dorme sul lato sinistro, ossia schiacciandola. A parte che non è chiaro il motivo per cui alcuni organi beneficerebbero dello schiacciamento mentre altri avrebbero il comportamento contrario, non risulta ci siano alterazioni significative nel funzionamento degli organi a seconda della posizione di riposo.

6. Mantenere sempre la stessa posizione è difficile
Come alcuni utenti hanno fatto notare fin da subito, possiamo scegliere da quale lato stare sdraiati da svegli e mentre ci addormentiamo, ma molte persone cambiano posizione più volte durante la notte senza nemmeno accorgersene. La qualità del riposo dipende da una serie di fattori ambientali e psicologici, alcuni uguali per tutti e altri soggettivi. Attualmente la scelta tra fianco destro e sinistro è ritenuta irrilevante dai medici, per lo meno in soggetti sani in cui non ci siano esigenze particolari.

7. Un altro falso mito sul fianco sinistro: le donne in gravidanza
Secondo un’altra leggenda metropolitana molto chiacchierata in rete, per le donne incinte sarebbe importante dormire sul fianco sinistro per favorire la circolazione. È consigliato riposare di lato, preferibilmente a tre quarti, ma la scelta del lato destro o di quello sinistro è in generale irrilevante.

Di Gianluca Dotti

Fonte: www.wired.it

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *