Continuano ad arrivare misteriosi lampi radio dallo Spazio

Part of the ensemble of dishes forming South Africa's MeerKAT radio telescope is seen in Carnarvon on July 16, 2016.
Even operating at a quarter of its eventual capacity, South Africa's MeerKAT radio telescope showed off its phenomenal power on July 16, revealing 1,300 galaxies in a tiny corner of the universe where only 70 were known before. The image released Saturday was the first from MeerKAT, where 16 dishes were formally commissioned the same day.
 / AFP / MUJAHID SAFODIEN        (Photo credit should read MUJAHID SAFODIEN/AFP/Getty Images)

Nuove analisi hanno registrato altri sei fast radio burst nell’area dove lo scorso marzo è stato scoperto per la prima volta una fonte che ne produce ripetutamente nel tempo

Se dallo Spazio stanno tentando di comunicare con noi, iniziano a farsi decisamente insistenti. Continua infatti ad accumularsi i fast radio burst (o lampi radio) provenienti da Frb 121102, l’unica fonte nota dove questi potenti segnali radio spaziali siano stati prodotti ripetutamente. L’ultima testimonianza è quella pubblicata da un team di ricerca internazionale sulle pagine dell’Astrophysical Journal, che porta in totale a 17 i lampi radio emessi da Frb 121102, e lascia aperto un piccolo spiraglio alla possibilità che si tratti di segnali provenienti da una civiltà aliena, o di un tentativo diretto di comunicare con la nostra specie. Le spiegazioni più realistiche, è bene ricordarlo, sono però ben altre.

Il problema è che attualmente non esiste un’ipotesi definitiva sull’origine dei fast radio burst. E molte di quelle proposte, come la fusione di due buchi neri o di due stelle a neutroni, non sono compatibili con un fenomeno ripetuto nel tempo, come quello osservato su Frb 121102. In effetti, secondo i calcoli più recenti si tratterebbe di lampi radio che generano in un istante una quantità di energia paragonabile a quella emessa dal nostro Sole in un’intera giornata.

E ovviamente, fenomeni del genere che si ripetano nel tempo esattamente nella stessa regione di Spazio non sono molto comuni. Stando ai risultati del nuovo studio comunque, a differenza di tutte le fonti di radio burst registrate in precedenza Frb 121102 dovrebbe essere situata ben al di fuori della nostra Galassia.

(foto: MUJAHID SAFODIEN/AFP/Getty Images)

Simone Valesini

Fonte: www.wired.it

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.

Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *